EcoTank: la stampante ritorna all’inchiostro ricaricabile

EcoTank

Seiko Epson Corporation ha venduto 15 milioni di stampanti EcoTank dimostrando il successo del nuovo rivoluzionario sistema di stampa senza più uso di carticce. In un mondo sempre più tecnolocizzato si adotta un sistema che unisce antico e moderno.

Il successo delle EcoTank è dovuto a diversi fattori. I serbatoi di inchiostro molto capienti appositamente realizzati per questi dispositivi sono integrati nella stampante per offrire una soluzione semplice. A questo si aggiunge anche l’aspetto pratico: si possono riempire i serbatoi di inchiostro e stampare migliaia di pagine senza interruzioni e senza dover sostituire le cartucce di inchiostro. Un altro fattore importante è la convenienza economica. Questi dispositivi offrono costi di gestione molto contenuti,grazie ai flaconi di inchiostro ad alta capacità.

Il lancio delle prime stampanti con serbatoi di inchiostro di Epson risale all’ottobre del 2010 in Indonesia. Data la risposta positiva dei mercati, questi modelli sono ora disponibili in 150 Paesi tra ottobre 2010 e l’anno fiscale 2015.
Questo nuovo tipo di stampante è stato apprezzato, soprattutto nei mercati emergenti, dove le vendite rappresentano circa il 10% del totale di stampanti (laser e inkjet), pari a circa 45 milioni di unità. Per questo modello Epson prevede una crescita continua fino a raggiungere circa il 40% delle vendite totali di stampanti inkjet dell’azienda per l’anno fiscale in corso. “Con 15 milioni di unità vendute possiamo dire che questo nuovo sistema di stampa si è rivelato un successo”, dice Renato Salvò, consumer business manager di Epson Italia. “Abbiamo individuato una precisa opportunità di mercato in quei clienti che cercavano una soluzione di stampa affidabile ed economicamente conveniente per volumi elevati. Le nostre innovative stampanti con serbatoi di inchiostro ad alta capacità si sono rivelate la soluzione perfetta, come dimostrano anche i dati di vendita.”

Lascia un commento

Top