Ecommerce & Fashion: molto più che una moda

Evento Ecommerce Strategies

Ecommerce & Fashion: intervista ad Andrea Serraiotto, ecommerce fashion senior consultant, relatore all’evento Ecommerce Strategies organizzato da Studio Cappello e WMR Academy il prossimo 4 novembre a Padova

andrea_serraiotto_1

Andrea Serraiotto

Con un fatturato stimato di 24,2 miliardi di euro nel 2014, l’ecommerce si conferma come mercato in crescita. Oltre il 34,1% degli italiani ha acquistato online per uso privato lo scorso anno, con un aumento sensibile dei prodotti di abbigliamento e articoli sportivi.
Ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi che un’azienda deve considerare nell’avviare un ecommerce? A rispondere, Andrea Serraiotto, ecommerce fashion senior consultant.
Serraiotto sarà uno dei relatori al prossimo evento Ecommerce Strategies organizzato da Studio Cappello e WMR Academy il prossimo 4 novembre a Padova.

Quali i vantaggi dell’ecommerce nel settore fashion?
Innanzitutto si deve fare una distinzione tra le aziende produttrici e gli operatori del settore retail.
Quando è il produttore a vendere direttamente online, uno dei principali vantaggi è la marginalità: ovvero il differenziale di prezzo che si genera tra il costo di produzione dei capi di abbigliamento e le vendite effettuate ai consumatori al prezzo wholesale. Vendere online per l’azienda produttrice significa inoltre avere una vetrina internazionale per mostrare e far conoscere l’intera collezione stagionale ai clienti attuali e potenziali.
Quando invece ad aprire un ecommerce è il rivenditore, ovvero un negozio fisico, uno dei vantaggi principali derivanti dalle vendite online è la possibilità di condividere e usufruire di un magazzino già esistente mettendolo a disposizione di un pubblico più vasto rispetto a quello tradizionale e localizzato. In linea generale le vendite online aiutano a ridurre, e in molti casi smaltire interamente, le rimanenze di stagione, per non parlare dell’aumento del fatturato grazie alla condivisione sinergica delle risorse in essere.

Online vs offline: sono due canali in conflitto? Come integrare le vendite digitali con la rete vendita tradizionale?
La distinzione tra i due canali di vendita sta ormai scomparendo, anzi, chi ha saputo sfruttarne l’integrazione, ha beneficiato sin da subito di diversi vantaggi competitivi.
Di contro va detto invece che una gestione non ottimale della strategia di integrazione può causare conflitti tra i due veicoli di vendita.
Vanno quindi valutate attentamente tutte le variabili in gioco al fine di sfruttare le vendite online per valorizzare e incentivare l’acquisto presso la rete retail, senza penalizzarla.
Nei casi in cui la strategia di integrazione è stata pianificata nei dettagli (ad esempio con promozioni pensate ad hoc per il web finalizzate proprio al supporto dei negozi fisici) le vendite online hanno influito positivamente sul fatturato della rete commerciale tradizionale.
Le maggiori criticità che si riscontrano nell’integrazione tra i due canali di vendita sono: le politiche commerciali, le promozioni, l’immagine coordinata e la gestione logistica del magazzino.

Di cosa parlerà a Ecommerce strategies a Padova?
Parlerò di come solo attraverso una pianificazione strategica preventiva, una scelta oculata delle piattaforme ecommerce da utilizzare, un’organizzazione efficiente delle risorse umane e dell’attività di marketing, sia possibile creare valore e crescere grazie alle vendite online. Presenterò inoltre un caso di studio pratico che vede come protagonista il noto marchio di abbigliamento Aeronautica Militare. Partirò dai motivi che hanno spinto l’azienda ad avviare un ecommerce fino all’analisi dei risultati ottenuti.

Perché è importante che gli imprenditori partecipino all’evento?
Credo sia fondamentale essere informati su come stia cambiando il mondo delle imprese e delle vendite: i consumatori acquistano sempre più online e dobbiamo sfruttare questo cambiamento come fonte di vantaggi competitivi ed economici.
Ricordo che le vendite online non sono per tutti: spesso possono generare risultati sorprendenti altre volte possono essere fonte di costi e investimenti non remunerativi.
Nel mio intervento analizzeremo tanto i vantaggi quanto le possibili criticità che si possono incontrare nell’avvio di un ecommerce. L’obiettivo? Fornire agli imprenditori gli strumenti necessari per valutare come integrare la loro business strategy con il digital marketing.

Lascia un commento

Top