Ecco cose bisogna sapere sul mercato del libro in Italia

Le cose da sapere sul mercato del libro in Italia

Il mercato del libro in Italia è particolarmente vivace, complice una larga parte della popolazione che non rinuncia al piacere di concedersi la lettura di un buon libro piuttosto spesso, talvolta rinunciando ad altri tipi di svago.

Non si legge solo sotto l’ombrellone dunque, ma si legge tutto l’anno, in autobus, in metro, dal dentista, a letto. Se la lettura è interessante, il libro si legge, anzi, si divora. E in Italia i titoli non mancano. È quanto si evince dall’infografica che qui vi proponiamo, realizzata da Minimegaprint, l’e-commerce per la stampa online.

L’evoluzione dell’editoria negli ultimi anni
Se fino alcuni decenni fa la lettura sembrava essere un piccolo lusso per pochi, negli ultimi anni, con l’avvento delle edizioni economiche e dei formati tascabili, essa è diventata, senza voler esagerare, un hobby di massa.

Alla stregua di quel che avviene nel campo dell’abbigliamento, anche l’editoria ha le sue mode. Generi, autori e titoli spopolano e “vanno di moda”: case editrici e librerie organizzano tavole rotonde, conferenze stampa, incontri con i lettori praticamente in ogni dove. L’autore non trascorre più le sue giornate dietro una scrivania polverosa, ma anzi, diviene una sorta di divo.

Non è infrequente infatti, imbattersi, presso la libreria della propria città, in uno scrittore intento a firmare autografi. E spesso, il romanzo del momento si trasforma in saga, appassiona, coinvolge, interessa, e genera introiti, per la gioia delle grandi case editrici che “cavalcano” un titolo fino allo sfinimento, facendo della letteratura, anche quella di qualità non sempre eccellente, un vero e proprio business.

E sono proprio questi titoli, spesso, a fare molta strada: i personaggi escono dalle pagine dei romanzi e prendono vita sul grande schermo, in lungometraggi più o meno fedeli alla trama originale, capaci tuttavia di attirare masse di lettori e curiosi dalla libreria fino alle poltrone del cinema. Il business, insomma, che genera business.
Ma chi sono i grandi fruitori di questo genere di letteratura? L’infografica parla chiaro: sono le donne, di tutte le età, a farsi letteralmente trascinare dai romanzi del momento, a innamorarsi delle storie e dei personaggi, a inseguire un sogno che dalle pagine di un libro sembra quasi voler divenire reale.

Un business al femminile dunque? Forse sì. In sintesi i dati dell’infografica ci suggeriscono che oggi il business del libro in Italia sia in mano alle grandi case editrici, e sia rivolto prettamente ad un pubblico femminile.

Ma non facciamo di un’erba un fascio, come si suol dire. Anche le case editrici medio piccole lavorano, e i lettori più attenti e meno succubi delle mode del momento (uomini inclusi) trovano una vasta gamma di titoli capaci di soddisfare i gusti più disparati.  Come a dire che in Italia, in fondo, ce n’è per tutti i gusti. Basta saper scegliere.

Lascia un commento

Top