Eccellenze del Made in Italy al 21st Century MSR Expo in Cina

Expo c

Le eccellenze del Made in Italy per la prima volta al 21st Century MSR Expo in Cina. La delegazione del governo cinese del Guangdong e Punto Zero International siglano un accordo di esclusiva per il Padiglione Italia alla fiera internazionale di ottobre a Dongguan.

Nuove oppurtunità di internazionalizzazione per le imprese italiane che saranno presenti per la prima volta alla fiera internazionale 21st Century Maritime Silk Road International (MSR) Expo di Dongguan per incrementare e consolidare gli scambi commerciali con la Cina e nel Guangdong, la provincia più ricca del Paese. Riflettori puntati sui settori di eccellenza del Made in Italy con particolare attenzione a food, arte e turismo. La delegazione del governo cinese del Guangdong ha presentato ad istituzioni e imprese il progetto “H Ireo MSR Expo Padiglione Italia” e siglato ufficialmente l’accordo con Punto Zero International per la realizzazione esclusiva del Padiglione Italia che sarà allestito per MSR Expo. Presentati i vantaggi che racchiude la fiera internazionale 21st Century MSR Expo di Dongguan – alla sua terza edizione e in agenda dal 27 al 30 ottobre 2016 – e la possibilità per le imprese italiane di partecipare gratuitamente, sviluppando nuove relazioni commerciali e godendo di una vetrina: l’ultima esposizione ha attirato più di 1400 espositori di cui il 70% stranieri, più di 100 mila visitatori, oltre 20 mila buyers, e si è confermata profittevole per l’80% degli espositori.

Ad aprire la conferenza di presentazione del progetto, Chen Zhongqiu, deputato e degretario generale del Governo Popolare della Città di Dongguan (nonchè Segretario Esecutivo Generale del Comitato Organizzativo MSR Expo e Direttore dell’Ufficio del Commercio della Città di Dongguan) e Arianna Battini, responsabile di Punto Zero International, specializzata nell’organizzazione di eventi internazionali. Tra i relatori, anche Zhang Fuying, deputato direttore dell’Ufficio Affari Esteri di Dongguan; Huang Wenli, direttrice del centro degli Investimenti e della promozione estera di Dongguan; Antonio Barile, presidente Camera di Commercio Italo Orientale e Simone Giusti, direttore di Obiettivo Sistema Paese, società rivolta ai processi di internazionalizzazione. 60 le imprese italiane presenti, tutte operanti nei settori del food, arte e turismo e alta l’attenzione delle istituzioni, a dimostrazione dell’interesse crescente verso un progetto che mira all’internazionalizzazione delle realtà italiane. Oltre alla presenza delle Camere di Commercio Italiane, l’incontro ha visto la partecipazione di Riccardo Monachesi, dirigente dell’Area “Internazionalizzazione e Marketing territoriale” della direzione regionale per lo sviluppo economico e le Attività produttive della Regione Lazio; Michele De Santis, Sindaco di Cellammare; Stefano Ferrini, vicesindaco di Piombino e Francesco Fusco, vicesindaco di Positano. Punto Zero International – con sedi in Italia e in Cina – ha promosso l’evento in collaborazione con il governo cinese della provincia del Guangdong, una prospettiva di sviluppo commerciale favorita dalla manovra strategica One Belt One Road (OBOR), lanciata nel 2014 dal presidente Xi Jingping. “Il Guangdong, pioniere nella riforma e apertura della Cina, si è sempre impegnato nella collaborazione economica internazionale e nella competitività, giocando un ruolo fondamentale nello sviluppo della 21st Century Maritime and Silk Road e negli scambi commerciali ed economici, da cui nasce l’evento fieristico internazionale MSR Expo”,  spiega Chen Zhongqiu. “La notorietà e la partecipazione nelle precedenti edizioni hanno permesso di pavimentare la via per lo sviluppo sostenibile e oggi la fiera rappresenta una piattaforma ideale per mostrare i vantaggi del business e dei prodotti, lungo una strada di mutua collaborazione”.

FOOD ARTE E TURISMO PER I CINESI APPASIONATI DI NAUTICA

“La nostra organizzazione è presente in Cina da circa 22 anni e in questo lungo periodo abbiamo sviluppato conoscenze, intrapreso rapporti di lavoro, concluso importanti accordi”, ha detto Arianna Battini, responsabile di Punto Zero International. “All’MSR Expo rappresentiamo da una parte le eccellenze italiane dei settori food, arte e turismo della nostra meravigliosa terra e, dall’altra, l’aspetto istituzionale ed economico della nostra seconda patria, la Cina. Come organizzatori, contribuiremo alla riuscita degli scambi Italia-Cina, selezionando aziende che possano davvero rappresentare il gusto italiano nel mondo, la nostra esperienza, qualità e serietà.” “La Camera di Commercio Italo Orientale è ben felice di patrocinare il 21St Century Maritime Silk Road Int. Expo in quanto da sempre è coinvolta in attività di promozione che favoriscono lo sviluppo delle relazioni commerciali, culturali, turistiche e sociali tra le imprese italiane e quelle straniere”, ha spiegato Antonio Barile, presidente della Camera di Commercio Italo Orientale. “Da oltre 90 anni operiamo sul fronte Orientale e la Cina costituisce una grande opportunità per i commerci mondiali, dove i prodotti italiani hanno uno sbocco ampiamente positivo. Il progetto seta che la Cina ha messo in campo prevede da un lato l’acquisto di prodotti italiani e europei ma anche di prodotti che la Cina oggi può offrire sul mercato con una manodopera e una tecnologia sempre più avanzata, oltre a quelli che un tempo venivano delocalizzati”.

Lascia un commento

Top