e2Call: il futuro della sicurezza stradale si presenta a Rovereto

e2call

Come per ogni emergenza, un pronto intervento può essere decisivo per salvare la situazione. Quando si parla di aziende, risolvere in fretta il problema può far risparmiare soldi; quando si parla di incidenti stradali, invece, la celerità può salvare delle vite umane.

E giovedì 26 novembre nella sala conferenze di Progetto Manifattura a Rovereto, con il workshop e2Call Test Site, organizzato dal centro Ricerche FIAT e Telecom Italia in collaborazione con Trentino Sviluppo, e2Call presenta le soluzioni innovative per la sicurezza stradale basate su localizzazione precisa e reti a banda larga. Lo scopo è quello di dotare tutti i nuovi veicoli di un apposito apparato che, in caso di incidente, sia in grado di determinare la posizione del mezzo, comunicare mediante la rete mobile la posizione a un centro di gestione delle emergenze e stabilire automaticamente un collegamento telefonico con il centro stesso.

Il progetto è nato per rispondere alle disposizioni dell’Unione Europea che impone la presenza della funzionalità eCall su tutti i veicoli di nuova omologazione a partire dal 31 marzo 2018. Nel corso del decennio 2001-2010 l’Italia ha ridotto il numero di vittime di incidenti stradali del 40%, posizionandosi sopra la media degli altri Paesi della UE, ma c’è ancora da migliorare dato che la Commissione Europea ha fissato un obiettivo di riduzione del numero di vittime di incidenti stradali del 50% in 10 anni.

La partecipazione al workshop è libera e gratuita fino a esaurimento dei 60 posti disponibili, previa registrazione sul sito Eventbrite

Lascia un commento

Top