Dynatrace analizza i siti dei luoghi d’arte

Benchmark Luoghi d'arte Dynatrace

Dynatrace, leader di mercato nel digital performance management – www.dynatrace.com – ha confrontato le prestazioni di 6 dei più famosi portali sui quali scoprire i tesori del nostro Paese, avere informazioni sulle collezioni, sugli orari e sulle mostre temporanee.
Nello specifico, l’analisi ha monitorato per 20 giorn due parametri fondamentali per comprendere la qualità dell’esperienza percepita dall’utente finale: la disponibilità del sito web e il tempo di risposta rispetto alle richieste degli utenti.
Al primo posto della classifica stilata da Dynatrace si posizionano i Musei Vaticani. Nel periodo preso in esame il sito, ricco di informazioni sulla storia dei musei e sulle basiliche papali di Roma, ha registrato un tempo di risposta di 0,912 secondi e una disponibilità del 99,96.
Al secondo posto, con notevole distacco, si posiziona la Reggia di Caserta, con un tempo di risposta di 2,35 secondi e una disponibilità del 99,86%. Al terzo, la Galleria degli Uffizi con una media di 4,006 secondi di tempo di attesa e una disponibilità pari al 99,68%.
Spartiacque in termini di qualità delle prestazioni è, secondo Dynatrace, il limite dei 6 secondi. In base ai dati raccolti dall’azienda, infatti, nel caso di tempi di caricamento di una pagina che si avvicinano ai 6 secondi, il tasso di abbandono degli utenti può raggiungere percentuali del 33%.
Ampiamente sopra questo limite si posizionano il Cenacolo Vinciano e il sito dei beni culturali di Pompei, Ercolano e Stabia, rispettivamente con un tempo di risposta di 8,338 e 9,233 secondi e una disponibilità del 99,21 e 98,7%.
Fanalino di coda della classifica il Museo egizio di Torino che, nel periodo preso in esame, ha richiesto un tempo di attesa medio di 14,305 e garantito la disponibilità solo nel 60,564% dei casi.

Lascia un commento

Top