A maggio i droni sbarcano alla Fiera di Bergamo

I gps dei droni di tutta Italia saranno puntati domenica 17 e lunedì 18 maggio su Bergamo dove, presso il polo fieristico di via Lunga, si terrà la prima edizione di DronExpo.
L’evento – organizzato da Ente Fiera Promoberg e Mediaconcept, con il contributo di Regione Lombardia e il patrocinio di Assorpas (Associazione Italiana per i Light RPAS), Edpa (European Drone Association), Aidroni (Associazione Italiana Droni), Fiapr (Federazione Italiana Aeromobili a Pilotaggio Remoto) ed Enac (Ente Nazionale Aviazione Civile) – intende diventare un punto di riferimento del settore degli Apr (Aeromobili a Pilotaggio Remoto) per uso professionale, mettendo a confronto produttori, enti pubblici, privati e, naturalmente, consumatori.

In totale sono 6.500 i metri quadrati dedicati al debutto di DronExpo, suddivisi tra area espositiva e area di volo, quest’ultima rigorosamente al coperto, come vuole l’attuale normativa in tema di sicurezza. La due giorni bergamasca vuole caratterizzarsi in particolare per il taglio professionale, ma non mancheranno di certo le occasioni per i tanti appassionati del settore. All’interno dei 3.000 metri quadrati dell’area espositiva si potranno trovare (e acquistare) materiale informativo, attrezzature e droni a uso amatoriale.

Grazie agli oltre 30 stand presenti, i visitatori potranno toccare con mano le ultime tecnologie sulla fotogrammetria e il telerilevamento, le riprese aeree, i software e le piattaforme Gis. Inoltre si potranno comprendere le implicazioni e il supporto che l’utilizzo degli Apr offrono (e offriranno sempre più) in agricoltura e in edilizia, e in tema di sicurezza, logistica, monitoraggio e manutenzione del territorio, dei beni culturali e artistici. Sempre più crescente, infine, il ricorso ai droni da parte dei Media, per fotografie e riprese video di efficacia ed effetto.
Tra le carte vincenti dell’evento orobico non mancherà di stupire l’ampia fly zone allestita all’interno del padiglione della Fiera di Bergamo dedicato a DronExpo: 20mila metri cubi che daranno a operatori, esperti e appassionati del settore la grande opportunità di vedere all’opera diversi modelli di Apr, potendone apprezzare le potenzialità. DronExpo ospiterà anche una piscina per dare modo di verificare le funzionalità dei droni subacquei.

Tra gli espositori non mancheranno nemmeno gli altri soggetti della filiera, come le scuole di volo, i produttori di software e stampanti 3D, i broker assicurativi e il settore bancario, chiamato a sostenere un mercato fatto di grandi produttori industriali, ma anche di startup dalle grandi prospettive.
Presenti a DronExpo anche i referenti di Enac, che nel corso dei convegni organizzati avranno modo di spiegare le novità introdotte dall’ultima versione del regolamento, che entrerà in vigore l’1 maggio prossimo, e le linee guida che definiranno quali droni sotto i 2 chilogrammi potranno operare anche in area critica.

Oltre all’atteso intervento di Enac, nel corso della due giorni si terranno altri convegni: si va dall’approfondimento sui rilievi fotogrammetrici aerei di precisione a quello sull’utilizzo dei sensori multispettrali di ultima generazione e della stampante 3D, passando per il focus sulle assicurazioni per i piloti di Sapr e la presentazione del libro “L’invasione dei droni: il futuro sopra di noi”, di Roberto Alfieri.

Maggiori informazioni su DronExpo sul sito www.dronexpo.eu e sulla pagina facebook dell’evento.

Lascia un commento

Top