DoveVivo acquisisce H4U

DoveVivo acquisisce H4U: l’azienda consolida la posizione di leader di mercato e punta a più che triplicare il fatturato in 3 anni.

DoveVivo, azienda specializzata nell’affitto in condivisione a studenti e giovani lavoratori, acquisisce H4U srl, società attiva nella gestione di immobili ad uso abitativo che conta oltre 70 appartamenti per un totale di 317 posti letto tra Milano (163) e Roma (154), pari a quasi 9.000 metri quadri di unità immobiliari.

Fondata nel 2008, con un fatturato di circa 2 milioni, negli anni H4U ha costruito relazioni consolidate con soggetti istituzionali e in particolare con istituti e casse previdenziali, che hanno affidato all’azienda la messa a reddito di una parte dei propri patrimoni real estate. Le unità immobiliari in capo a H4U si sommano agli oltre 800 appartamenti, pari a oltre 3.500 stanze, che DoveVivo gestisce a Milano, Bologna, Roma, Torino e Como.
L’acquisizione rappresenta una tappa importante nel processo di espansione e di crescita dell’azienda, che rafforza così la presenza nella capitale, e in generale consolida il ruolo di leader di settore nel panorama nazionale.

“Questa operazione di M&A è funzionale al piano di crescita di medio-lungo termine del progetto DoveVivo anche per linee esterne. Si tratta di un primo deal a cui potranno seguirne altri nei prossimi anni, potendoci porre come aggregatore di un mercato frammentato, con un enorme potenziale di crescita – afferma Valerio Fonseca, Amministratore Delegato di DoveVivo (nella foto). Il profilo di H4U è perfettamente compatibile al nostro business: l’azienda si caratterizza per un panorama clienti/inquilini con alta percentuale di giovani studenti (80%) con contratti di locazione di medio-lungo termine e con un portafoglio in zone centrali e strategiche”..

Dal 2007, anno di nascita dell’azienda, DoveVivo ha dato alloggio a più di 14.000 inquilini, che la scelgono per il servizio ‘chiavi in mano’, e assicurato a centinaia di proprietari un vantaggio economico di oltre il 30% in otto anni rispetto alla classica conduzione. Premiata dal Financial Times – che per due anni consecutivi l’ha inserita tra le 1.000 società europee top per tasso di crescita – l’azienda ha una previsione di ricavi di 22 milioni consolidati per il 2018 e punta a più che triplicare il fatturato in tre anni.

Per sostenere questa crescita prevede di espandersi nelle città in cui è già presente e sbarcare su nuove piazze a forte attrattività per studenti e giovani professionisti fuorisede, in Italia e all’estero, da un lato continuando a porsi come interlocutore dei proprietari di singoli immobili, che cercano una gestione ‘senza stress’, dall’altro rafforzando il dialogo con operatori istituzionali del real estate (assicurazioni, gruppi immobiliari, casse previdenziali) verso i quali l’azienda si pone come asset class di investimento a basso rischio e grande stabilità.

Nel 2018 l’azienda ha siglato diverse operazioni di rilievo: a Milano si è appena aggiudicata il bando in tre lotti per oltre 60 appartamenti complessivi del Pio Albergo Trivulzio (che verranno riqualificati nel giro di pochi mesi e trasformati in appartamenti destinati a manager, lavoratori e studenti), ha concluso un’operazione per un intero cielo terra in zona Bocconi ed è finalista del bando internazionale lanciato da C40 Reinventing Cities per un importante sviluppo immobiliare che prevede la riqualificazione dell’area di via Serio.

Le risorse umane di H4U entreranno a far parte dello staff di DoveVivo, che conta oggi circa 75 dipendenti, con un’età media di 31 anni. Nel perfezionamento dell’operazione DoveVivo è stata assistita dallo studio legale Gattai, Minoli, Agostinelli & Partners, mentre i venditori dallo studio legale Legislab.

Top