Dal 5 all’8 aprile dettaglianti e grossisti si incontrano
a Oroarezzo per il business da 24 carati

C-DSC_5285La 35^ edizione di Oroarezzo diventa il palcoscenico internazionale anche per cinquanta aziende orafe-argentiere di Vicenza e provincia. In Fiera al taglio del nastro saranno presenti Maria Elena Boschi, Ministro per le riforme istituzionali e i rapporti con il Parlamento e Andrea Boldi, presidente di Arezzo Fiere e Congressi. Il salone B2B coinvolge le migliori aziende italiane dell’oreficeria, della gioielleria, dell’argenteria e del fashion jewel che quest’anno potranno beneficiare di un incoming di circa 280 top buyers stranieri provenienti dalle principali aree di sbocco della produzione Made in Italy e da mercati emergenti. Per gli espositori, quest’anno Arezzo Fiere e Congressi ha ideato Meeting Club, un nuovo format di business per facilitare l’incontro tra domanda e offerta: 40 vip buyer, selezionati, tra gli oltre 280 presenti ad Oroarezzo, terranno incontri one-to-one direttamente negli stand delle aziende. I paesi di provenienza dei buyer sono Stati Uniti, Canada, Medio Oriente, Cina, Bulgaria, Filippine, Finlandia, Francia, Giappone, Inghilterra, Lettonia, Malta, Malesia, Norvegia, Nuova Zelanda, Polonia, Romania, Russia e Spagna.

Oroarezzo –  www.oroarezzo.it – è location del Cash&Carry – dove si incontrano dettaglianti e grossisti italiani e stranieri che comprano “sul pronto” con produttori che vendono attraverso questa modalità – e delle ultime novità nel campo delle tecnologie orafe con l’area dei macchinari. Un’offerta molto ampia quindi, che si rivolge a grossisti, dettaglianti, import-export, catene di negozi e designer. In contemporanea va in scena la 5^ edizione di Bi-Jewel, lo spazio dedicato al gioiello fashion e ai bijuox di alta gamma. Quest’anno la fiera diventa il palcoscenico della sperimentazione, con una serie di eventi legati dal fil rouge dell’innovazione creativa, da Première 2015, esposizione di gioielli originali degli espositori, legata al contest omonimo sul tema dell’anello che premia i 9 gioielli ″anteprima 2015″ e il contest To_Bi_Première dedicato alle aziende di Bi-Jewel.

Il premio Best Visual, che sarà assegnato in fiera ai tre display più creativi. A selezionare i vincitori, la giuria di esperti del settore, presieduta dall’art director Giuseppe Angiolini, presidente della Camera Italiana Buyer della moda e da Elisabetta Barracchia, editor in Chief Vogue Accessory e Vogue Gioiello. Molte le novità attese che renderanno unica questa edizione, un esempio su tutte la nuova struttura Gold Up, che all’esterno richiamerà la forma di un “lingotto” d’oro, mentre all’interno accoglierà una sezione di Oro d’Autore, le creazioni di 28 stilisti, artisti e designer, tra cui Gianni Versace, Giorgio Armani, Dolce e Gabbana, Giò Pomodoro, Ettore Sottsass, Dario Fo, realizzati da altrettante aziende orafe espositrici di Oroarezzo. Un concept che diventerà itinerante per fare tappa in esclusive location, in Italia e nel mondo.

Lascia un commento

Top