La moneta complementare Crevit diventa tutta italiana

Crevit

Con atto notarile del notaio Daniele Minussi di Lecco, il 5 ottobre Crevit Italia, l’azienda che propone la moneta complementare Crevit, ha modificato l’assetto societario per focalizzarsi sui bisogni dell’economia italiana

La compagine societaria composta da Marco Melega e Francesco Olcelli è rimasta totalmente immutata ma, mentre precedentemente gli stessi erano unici proprietari di una società con sede ad Hong Kong che deteneva le quote dell’italiana Crevit Italia, ora quest’ultima è di diretta proprietà dei due soci fondatori sopracitati.

La modifica dell’assetto societario è stata accolta positivamente anche dall’Unione Nazionale Consumatori, con la quale Crevit ha già siglato una partnership all’interno del progetto Consumer Friendly: “Anche sotto il profilo della compagine societaria, Crevit ha ritenuto di adeguarsi alle esigenze di trasparenza così come richiesto dall’Unione Nazionale Consumatori”, dichiara l’avvocato Patrizia Polliotto, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori Piemonte.

Crevit Italia si può così dedicare con il massimo impegno ad attività finalizzate alla rinascita dell’economia reale in Italia, come da sua mission, mentre la società di Hong Kong rimane a occuparsi dello sviluppo delle monete complementari sui mercati esteri.

Lascia un commento

Top