Cresce l’export lombardo in Bangladesh

bangladesh

Cresce l’interscambio della Lombardia con il Bangladesh. Nei primi sei mesi del 2016 gli scambi commerciali sono cresciuti del 11,5% in un anno sfiorando i 147 milioni di import-export in sei mesi.

L’andamento positivo è spinto dall’export che cresce del 19,8%, contro una media nazionale del -14,1%. Una crescita che presenta punte del +272% a Mantova, +181% a Cremona e + 77% a Pavia. Oltre un terzo dell’interscambio della Regione si concentra a Milano (37,1%) e oltre un quarto a Bergamo (27%) mentre Brescia e Varese pesano circa il 10% ciascuna. La Lombardia esporta in Bangladesh soprattutto macchinari (35 milioni di euro in sei mesi su 62 di export totale) e prodotti chimici mentre importa quasi esclusivamente prodotti tessili, abbigliamento e accessori (82 milioni in sei mesi su 85 di import totale). Questi dati emergono da un’elaborazione della realizzata dalla Camera di commercio di Milano su dati Istat nei primi sei mesi del 2016 e del 2015.

CRESCE ANCHE LA COMUNITA’ BENGALESE

Sono circa 4 mila i piccoli imprenditori nati in Bangladesh e attivi in Lombardia a settembre 2016. Una comunità imprenditoriale che conta anche su circa 20 mila residenti. Milano da sola concentra l’80% degli imprenditori e il 45% dei residenti seguita a Varese per  numero di imprese (7,4%) e Brescia per residenti (10,3%). I dati sono forniti da un’elaborazione effettuata dalla Camera di commercio di Milano su dati del registro imprese a settembre 2016 e dati Istat al 31 dicembre 2015. Oggi 4 novembre alle ore 16.00 si svolgerà un incontro in Camera di commercio di Milano, organizzato da Promos, azienda speciale per l’Internazionalizzazione dell’Ente Camerale Milanese. All’ incontro parteciperà una delegazione di quaranta imprenditori e operatori economici provenienti da Dacca. L’incontro, alla presenza dei consoli generali del Bangladesh a Milano e a Genova, coinvolge una decina di imprese lombarde.

Lascia un commento

Top