Cresce il baratto tra le aziende

Il baratto tra aziende è sempre più diffuso. Una soluzione che, soprattutto nei momenti di crisi economica,come quella che stiamo vivendo con un calo vertiginoso dei consumi, permette un aumento delle vendite e dei clienti abbinato a un miglioramento dei flussi di cassa, l’annullamento dei rischi di insolvenza, la riduzione delle spese aziendali e pubblicità gratuita indotta.In Italia non sono tanti i circuiti a cui un’azienda intenzionata a provare questa formula, si può rivolgere. iBarter è la prima azienda italiana ad aver portato questo modello di business su internet con un approccio semplice e immediato attraverso la propria piattaforma di gestione del baratto – www.ibarter.it. All’interno del circuito di iBarter le aziende presentano le proprie offerte di prodotti e servizi che possono scambiare vicendevolmente senza l’utilizzo del denaro.

Per promuovere la sua attività iBarter ha puntato sulla sponsorizzazione sportiva e ha scelto il team di LCR Honda. Una scelta che si sta rivelando positiva. Si è concluso con soddisfazione da parte di iBarter il GP di San Marino e della Riviera di Rimini che ha visto il ventiduenne bavarese Stefan Bradl in sella alla Honda RC213V del Team LCR ottenere il 6° posto dopo aver battagliato per la seconda piazza con il pluri-iridato Valentino Rossi per oltre metà gara. La partership tra LCR Honda e iBarter è il primo passo di una partnership il cui obiettivo è fare conoscere al mondo dello sport, e non solo, la formula del baratto multilaterale che prevede lo scambio dei propri prodotti e/o servizi con altri membri del circuito senza movimento di denaro.

 

 

Lascia un commento

Top