A Milano si fotografa lo stato dell’arte dello smartworking

smartworking

Avete presente Godot? Quel personaggio dell’opera teatrale di Samuel Beckett che tutti aspettano ma che, alla fine, non si manifesta mai? Ecco, il Godot del mercato del lavoro italiano si chiama smartworking: per i sostenitori, una rivoluzione culturale, salutare e redditizia (pensiamo solo a quante opportunità si aprirebbero per le donne casalinghe o con bambini piccoli); per gli analisti, tuttavia, una sfida che le imprese italiane, soprattutto quelle piccole, non stanno nemmeno giocando.

Lo dimostra il fatto che martedì 20 ottobre si terrà a Milano un seminario sull’argomento, in cui il punto chiave sarà come ci si approccia al lavoro agile: insomma, in Italia siamo ancora a una fase esplorativa o poco più.

Promosso dall’Osservatorio Smart Working della School of Management del Politecnico di Milano, il convegno farà luce sui numeri italiani del fenomeno e presenterà alla platea alcuni esempi di aziende che, con lo smartworking, hanno ottenuto risultati interessanti.

Per partecipare al workshop, di cui riportiamo il programma, è necessario registrarsi

PROGRAMMA
9.30     Apertura dei lavori con Umberto Bertelè (School of Management del Politecnico di Milano) e David Galli (Head of Corporate Real Estate & Facility Management, Banca Popolare di Milano)
9.45     I risultati della Ricerca 2015: Mariano Corso (Responsabile Scientifico Osservatorio Smart Working) e Fiorella Crespi (Direttore Osservatorio Smart Working)
10.30     La rilevanza strategica dello Smart Working per le aziende e per la Pubblica Amministrazione
Intervengono:  Melissa Peretti (Country Manager, American Express – Italia) e Isabella Lanzone (Assessore al Personale, Comune di Genova)
11.30     Il percorso verso lo Smart Working e le leve tecnologiche a supporto
Intervengono: Andrea Carboni (Head of Country & Sales Director Italy, Arkadin), Ernst Holzapfel (Head of marketing, Gruppo Sedus Stoll AG), Benjamin Jolivet (Country Manager Italia, Southern & Eastern Europe, Citrix), Stefano Mattevi (Responsabile Segment Marketing Direct Channel, Telecom Italia | TIM), Filippo Muzi Falconi (Amministratore Delegato, Methodos), Vincenzo Pagliaro (Managing Director, CSC Italy), Philip Vanhoutte (Senior VP & MD, Europe and Africa, Plantronics), Luca Zerminiani (Sr Systems Engineering Manager, VMware)
13.00     L’edizione 2015 del Premio “Smart Working Award”
13.15     Light Lunch nell’area espositiva
14.15     Smart Working: riflessioni sulla gestione del rapporto assicurativo e sui temi della sicurezza dei luoghi di lavoro, a cura di Antonio Traficante (Direttore Regionale INAIL Lombardia)
14.45     Presentazione dei progetti finalisti e consegna dello Smart Working Award

Lascia un commento

Top