Al via il concorso Share in Action

Associazione Alumni Accenture, b-ventures, Fondazione Eni Enrico Mattei e Fondazione Italiana Accenture, lanciano Share in action, concorso che intende premiare le migliori idee progettuali di sharing economy che saranno capaci di guardare al futuro coniugando tecnologia digitale e valorizzazione dell’accoglienza, della cultura e del welfare.
Cinque moduli e-learning per tutti i partecipanti, 20 ore di workshop formativi dedicati ai finalisti con esperti italiani e internazionali, 2 vincitori – Miglior Progetto Profit e Miglior Progetto Non Profit – e 10.000 euro per ciascun dei due progetti vincitori, insieme a 4 mesi di incubazione con percorso formativo presso gli acceleratori b-ventures.
Share in Action mira a promuovere, perfezionare e realizzare i migliori progetti di sharing economy proposti da soggetti profit, non profit e team di individui, in grado di favorire l’ottimizzazione delle risorse e il rapporto diretto tra domanda e offerta. Sostenibilità, replicabilità e scalabilità, alcuni dei requisiti.
Il concorso – attivo fino al 22 maggio – raccoglierà i progetti attraverso la piattaforma digitale ideaTRE60 di Fondazione Italiana Accenture e metterà a disposizione un approfondito corso di formazione on line (e-learning), accessibile sulla stessa ideaTRE60, per dare l’opportunità a tutti i partecipanti di acquisire nuove competenze utili a perfezionare i propri progetti. Cinque i moduli dedicati a: introduzione alla sharing economy, Mappatura dei servizi collaborativi, Ruolo della tecnologia nella sharing economy, Realizzazione di un business plan efficace e Consigli utili per un elevator pitch di successo.
http://shareinaction.ideatre60.it/

Lascia un commento

Top