Come si accede al Fondo di Garanzia Pubblico?

Come fanno le Pmi ad accedere al Fondo Centrale di Garanzia? Il Fondo Centrale di Garanzia sostiene lo sviluppo delle piccole e medie imprese Italiane concedendo una garanzia pubblica a fronte di finanziamenti concessi dalle Banche anche per investimenti all’estero. L’impresa che necessita di un finanziamento finalizzato all’attività di impresa può chiedere alla banca di garantire l’operazione con la garanzia pubblica. L’attivazione di questa garanzia è a rischio zero per la Banca che, in caso di insolvenza dell’impresa, viene risarcita dal Fondo Centrale di Garanzia e in caso di eventuale esaurimento di fondi di quest’ultimo, direttamente dallo Stato. Rivolgendosi al Fondo centrale di Garanzia l’impresa quindi non ha un contributo in denaro ma ha la concreta possibilità di ottenere finanziamenti senza garanzie aggiuntive (e quindi senza costi di fidejussioni o polizze assicurative) sugli importi garantiti dal Fondo, che interviene, secondo i casi, fino al 50, al 60, al 70 o all’80% del finanziamento richiesto, fino ad un massimo di 1,5 milioni di euro o, nel solo caso delle Riserve PON e POI, di 2,5 milioni di euro.Per una guida all’impresa sul Fondo di Garanzia Pubblico visitare www.fondidigaranzia.it.  BacktoWork attraverso il suo team e un istituto di credito affiliato al Medio Credito Centrale, assiste le Pmi nella gestione della pratica per l’ottenimento di una garanzia dal fondo di Garanzia Pubblico.

Lascia un commento

Top