Cibus Connect 2017 si svolgerà a Parma dal 12 al 13 aprile

cibus

Alla fine ce l’hanno fatta. Slow Food e Cibus le due più importanti manifestazioni dedicate alla cultura del cibo hanno dato vita a Cibus Connect nuovo format legato a Cibus e dedicato al Made in Italy in Italia, che si svolgerà il 12 -13 Aprile 2017 presso le Fiere di Parma.

Fiere di Parma, storico player nel mondo fieristico professionale che da 31 anni organizza Cibus, trova un terreno comune di lavoro con Slow Food Promozione (Gigi Piumatti, presidente), la società (partecipata al 100% da Slow Food Italia) che dal 1996 organizza a Torino il Salone del Gusto (la cui ultima edizione, celebrata pochi giorni fa, ha registrato uno straordinario successo). La prospettiva che mette assieme queste diverse realtà entrambe attive da molti anni nel settore alimentare, è quella di valorizzare in Italia e nel Mondo le competenze ed esperienze maturate rispettivamente con Cibus (piattaforma Business To Business per l’Authentic Italian Food in Italia e nel Mondo), e il Salone del Gusto (il grande evento dedicato all’incontro tra produttori e consumatori, all’educazione alimentare e del gusto, alla promozione della cultura legata al mondo del cibo). Lo scopo dell’alleanza tra Fiere di Parma e Slow Food consiste nel mettere le rispettive esperienze e competenze al servizio delle aziende alimentari italiane, per favorire una sempre maggiore e migliore affermazione sui mercati (nazionali e internazionali).
A Cibus Connect, oltre agli abituali espositori di Cibus ci sarà uno spazio dedicato ai produttori selezionati da Slow Food: un’area, organizzata da Slow Food, che accoglierà circa 100 produttori italiani legati in vario modo all’associazione della chiocciola: espositori di Salone del Gusto, Slow Fish e Cheese, partner dei progetti, produttori dei Presìdi Slow Food. Parallelamente Cibus promuoverà presso le aziende alimentari italiane che tramite Federalimentare sono partner paritetico di Fiere di Parma, alcune delle attività proposte da Slow Food quale strumento per relazionarsi con i consumatori. Sono previsti 1000 espositori selezionati da Cibus che presenteranno, anche attraverso migliaia di showcooking, i loro prodotti agli operatori del mercato internazionale i quali grazie alle date scelte (12 e 13 aprile) potranno anche visitare Vinitaly (9 e 12 aprile) nonché il Salone del Mobile (4-9 Aprile) per scoprire e vivere, i soli 5 giorni il meglio del Made in Italy.

“Con questo accordo”, dice soddisfatto Antonio Cellie, ceo Fiere di Parma, “si compie un ulteriore salto di qualità delle alleanze costruite da Fiere di Parma per valorizzare CIBUS e i suoi espositori: dal rinnovo decennale dell’accordo con Federalimentare alla joint venture con Fiere di Colonia fino alla collaborazione con Slow Food la quale che stigmatizza, a livello mondiale, quella ‘riconosciuta specificità’ delle Imprese Agroalimentari Italiane che non dipende dalla loro dimensione ma solo dalla loro pervicace vocazione alla qualità”.

Lascia un commento

Top