A Ict Trade 2013 Cbt ha presentato EasyCloudsolution

icttradeimmaUno degli obiettivi dichiarati dell’edizione dell’Ict Trade, tenutasi a Milano, invece che a Ferrara, sede storica della manifestazione, era quello di fare il punto sulle linee guida possibili per recuperare valore agli occhi di clienti sempre più attenti a ridurre costi e investimenti.E al tempo stesso attratti dai cambiamenti strutturali dell’Ict, che permettono di fare cose nuove anche con investimenti modesti e con fornitori diversi da quelli tradizionali. Gli strumenti di cui disponiamo oggi, da internet ai social network ci permettono di agire alla velocità di un click e di condividere all’istante qualunque cosa con chiunque. Una delle innovazioni che più esprime questo nuovo approccio al mondo e che è sicuramente più appealing per il mercato, è il Cloud Computing, il modello con cui si fruiscono dei servizi senza necessariamente conoscerne le modalità di funzionamento.

“Tutto è cloud, siamo dentro il cloud”, afferma Flavio Radice, direttore generale del gruppo Cbt, sponsor della manifestazione, “dall’energia elettrica alle comunicazioni, dai trasporti al sociale alla politica, siamo pervasi dal cloud. Il successo di questa tecnologia è legato alla sua semplicità di utilizzo e al fatto che può essere applicata ovunque ci sia connettività, ma anche al risparmio che comporta per le aziende che lo scelgono.”

“Mi piace pensare al cloud come penso all’energia elettrica”, continua Radice, “quando premo un interruttore a casa mia, non mi pongo il problema di dove risieda la centrale elettrica, se sia a carbone, nucleare o idroelettrica, o di sapere quanti tecnici occorrono per farla funzionare, di conoscere la marca o la dimensione delle turbine, semplicemente ottengo un servizio ad un costo concordato. Il futuro è “liquido”, nel senso che dobbiamo imparare a ragionare e a lavorare sull’imprevedibile: non reggono più i modelli basati sulle sole previsioni del proprio settore o business, dobbiamo disporre di molti altri dati, di modelli deterministici, perché le scelte degli individui oggi sono impattate anche da fenomeni esterni; il cloud, la rete, i dati, portano a cambi repentini di strategia”.

Il cloud può essere definito come la somma delle energie di più soggetti per portare vantaggi all’interno di un eco-sistema e consentire la cessione delle complessità: un vero e proprio strumento finalizzato all’erogazione di soluzioni. Ed è con questo approccio e in questa logica che il Gruppo Cbt ha creato EasyCloudsolution: un progetto, un concetto e un’offerta rivolta alle piccole e medie software house che vogliono mantenere il governo dei propri clienti senza entrare in ambiti tecnologici, ma lo vogliono fare con il massimo delle garanzie, ma ancora di più con  flessibilità da ribaltare poi verso i propri clienti.

Lascia un commento

Top