Capgemini Italia assume 125 persone a Napoli

capgemini

L’innovazione del territorio passa da formazione e occupazione: Capgemini Italia fa crescere il centro tecnologico di Napoli cercando 125 nuove figure.
L’azienda annuncia una nuova campagna di assunzioni che ha l’obiettivo di trovare 125 persone per l’Application Development Maintenance (ADM) Centre di Napoli; il centro di competenza tecnologico supporta i clienti di Capgemini, di ogni settore e dimensione, con servizi altamente industrializzati di Application Development & Maintenance. La ricerca riguarda 90 neolaureati in discipline informatiche, economiche e gestionali e 35 professionisti esperti di tecnologia e ingegneria del software.

Inaugurato nel 2013, negli ultimi tre anni l’ADM Centre di Napoli ha registrato una crescita costante sia in termini di organico sia di business; oggi conta 155 professionisti. Con la nuova campagna di recruiting, la sede campana punta a rafforzare l’organico per posizionarsi fra i centri di eccellenza più importanti in Europa del Gruppo Capgemini, offrendo supporto consulenziale tecnologico con un focus specifico nell’ambito SAP, Java e tecnologie Microsoft.

“L’attenzione da parte della comunità tecnologica verso Napoli e il territorio campano come nuova area di innovazione ed eccellenza in Italia è aumentata in modo considerevole. Capgemini è impegnata da alcuni anni in questo territorio per creare nuovi poli per lo sviluppo di tecnologie e applicazioni innovative che coinvolgano i talenti universitari e, di riflesso, tutta la comunità locale. Investiamo su Napoli e sulla regione intera perché si tratta di un ambiente con eccellenti università da cui escono risorse importanti e competenze professionali di altissimo livello e preparazione – dichiara Maurizio Mondani, CEO di Capgemini Italia – Vogliamo espandere ulteriormente il nostro ADM Centre di Napoli per renderlo uno dei nostri principali centri di eccellenza tecnologici nazionali e per i giovani talenti universitari campani un ambiente lavorativo stimolante che offra opportunità eccezionali di crescita professionale”.

Lascia un commento

Top