Capgemini estende la collaborazione con Amazon Web Services

Slide11-e1368020230557

Capgemini, fornitore di servizi di consulenza, tecnologia e outsourcing, amplia le proprie risorse globali dedicate al supporto dei clienti enterprise nella creazione e migrazione di applicazioni verso Amazon Web Services (AWS). Così esteso, il programma di servizi cloud – che comprende consulenza, migrazione e servizi business gestiti – porterà Capgemini a investire nella propria migration factory dedicata, fare leva sulla tecnologia AWS e sviluppare soluzioni IP verticali su AWS.

COSA VUOL DIRE 

La migration factory Capgemini dedicata ad AWS, situata a Chennai e Bangalore, supporterà la migrazione delle applicazioni enterprise dei clienti verso AWS Cloud. La migration factory si avvarrà del tool di pianificazione AWS Cloud Adoption Framework (AWS CAF) all’interno della propria metodologia, per consentire alle aziende di migrare i workload verso AWS Cloud con maggiore rapidità ed efficienza. Oltre 1.000 professionisti saranno formati allo scopo in India, Regno Unito, USA, Paesi Bassi e Francia entro la fine del 2016, per offrire competenze che superano la semplice gestione della migrazione su cloud ed offrire consulenza dove necessario.

Un obiettivo chiave di Capgemini nell’estensione dei servizi di AWS riguarda lo sviluppo di proposte specificamente rivolte al settore finanziario per la consulenza sul cloud, la migrazione verso AWS e i servizi gestiti basati sull’IP di Capgemini implementata su AWS Cloud. Una delle offerte già disponibili in quest’area è Capgemini Insurance Connect , una piattaforma di servizi business gestiti per il settore assicurativo che implementa su AWS processi di elaborazione, servizi digitali, insight e analisi. Per le compagnie assicuratrici costrette ad affrontare variazioni significative nelle esigenze di workload, l’accesso ad AWS Cloud rappresenta una soluzione economica e altamente scalabile per integrare varie funzioni (come CRM, gestione e sottoscrizione polizze) e aumentare la capacità di calcolo su base pay-per-use con un investimento iniziale minimo.

ASSICURAZIONI, ENERGIA, UTILITY I SETTORI PIU’ INTERESSATI

Anche altri settori, come quello dell’energia e delle utility, che sfruttano intensivamente questi asset, potranno trarre vantaggio dall’estensione dalla collaborazione, con la soluzione Digital Industrial Asset Lifecycle Management per la gestione dei servizi business implementati su AWS. Questa proposta on-premise è disponibile anche su AWS Cloud e fornisce un ambiente che può essere attivato anche in soli 15 minuti, dando accesso a un hub scalabile di asset digitali che consente alle aziende di accelerare il percorso di trasformazione digitale, velocizzare il raggiungimento della conformità con le norme di sicurezza e salute, con conseguente riduzione dei costi dei progetti e miglioramento dell’efficienza operativa.

VANTAGGI ANCHE PER I CLIENTI SAP

L’ampliamento della collaborazione tra Capgemini e AWS è vantaggiosa anche per i clienti che desiderano migrare le proprie soluzioni SAP® sul cloud o adottare SAP® S/4HANA, i quali potranno implementare le ultime release delle soluzioni SAP, ottimizzare il proprio workload sul cloud o utilizzare le soluzioni mediante un modello di delivery integrato. Anche le soluzioni IP verticali e Line-of-Business Capgemini BAIO (Business All-in-One) certificate SAP sono ora disponibili su SAP HANA e ottimizzate per girare in produzione sul cloud AWS, permettendo ai clienti, nella maggior parte dei settori, di diventare operativi in sole 6 settimane.

Lascia un commento

Top