Brocade ripensa la Network Visibility in chiave 5G

brocade (600x448)

Brocade ha introdotto nuove soluzioni di Network Visibility e avviato un ecosistema di partner per supportare gli operatori di reti mobili con strumenti di approfondimento sul traffico interno delle proprie reti, trasformando le infrastrutture per la visibility da chiuse e monolitiche ad aperte, orientate al software e disaccoppiate.

Con un’architettura aperta e focalizzata sul software, elementi base del New IP, Brocade sta ridefinendo le infrastrutture di visibilità oggi presenti nei packet core mobili, consentendo agli operatori mobili di accelerare la transizione verso un’infrastruttura agile, in grado di sostenere la crescita esponenziale dei dati e della domanda di capacità da parte delle reti mobili 4G/LTE e delle future reti 5G.

Gli operatori di reti mobili sono sottoposti a una notevole pressione, in quanto il calo del ricavo medio per utente (Average Revenue Per User) derivante dai servizi voce non viene compensato dalla crescita del ricavo medio proveniente dai dati mobili. Allo stesso tempo, l’adozione da parte degli utenti di servizi Over-The-Top (OTT), come il video, sta vivendo una vera e propria esplosione, richiedendo alle reti ancora più capacità e prestazioni. Questa tendenza fornisce l’impulso allo sviluppo di reti 4G/LTE e alla prossima implementazione del 5G. In questa fase di transizioni, gli operatori mobili fanno sempre più affidamento sulla visibilità e sugli analytics per controllare i costi e abilitare nuovi servizi premium e nuovi ritorni. Tuttavia, le infrastrutture tradizionali per la visibility non sono state progettate per supportare l’ultima generazione di reti mobili.
L’approccio di Brocade nel realizzare un’infrastruttura per la visibility aperta e orientata al software risponde proprio a questa importante esigenza. La gamma di prodotti Brocade Network Visibility comprende:

  1. Brocade MLXe Packet Broker e Brocade ICX® Packet Broker: una famiglia completa di packet broker sviluppata per soddisfare le molteplici esigenze di densità, prestazioni e programmabilità da parte degli operatori mobili tier-1.
  2. Brocade Virtual Packet Broker: il primo TAP/packet broker virtuale del settore con funzioni complete, per ambienti vEPC.
  3. Brocade Session Director: separazione basata su software del processo del flusso di controllo mobile nella rete di visibility, per fornire massima scalabilità, programmabilità in tempo reale dei packet broker e maggiore intelligenza di rete.
  4. Brocade Packet Probe: motori di elaborazione di packet basati su software, scalabili e wire-speed, che decodificano e riducono il canale portante mobile e controllano il traffico per estrarre e fornire metadati essenziali, richiesti dalle soluzioni di monitoraggio e di analytics di rete.
  5. Brocade Visibility Manager: un’unica applicazione di gestione per l’intera soluzione Brocade Network Visibility.
  6. API aperte: interfacce di programmazione delle applicazioni tra Brocade e componenti di terze parti, per contribuire ad assicurare libertà di scelta a ogni livello dell’infrastruttura.

Questa soluzione combinata trasforma l’infrastruttura di visibility, offrendo nuovi livelli di agilità e opportunità di scelta. L’approccio basato su software consente inoltre la programmabilità in tempo reale dei packet broker e un’architettura dinamica e scalabile, in grado di supportare 100 milioni di utenti per packet core.

Per accelerare l’adozione e incoraggiare l’innovazione nel segmento delle soluzioni di visibilità e analytics di rete, Brocade sta costituendo un ecosistema di partner diversificato. Avviato con Viavi Solutions, EMC, Guavus e Avvasi, l’ecosistema di partner Brocade Network Visibility ha l’obiettivo di fornire maggiore scelta e valore agli operatori mobili grazie a soluzioni best-in-class e all’interoperabilità con terze parti a ogni livello dell’infrastruttura di visibilità.

 

Lascia un commento

Top