Con l’arrivo della BUL cresce anche il valore degli immobili

L’impegno di Brianza Speed Net per rendere nel territorio di Monza e Concorezzo più competitivo e attraente con l’introduzione della Banda Ultra Larga (BUL) –  www.brianzaspeednet.it – sta facendo lievitare il valore degli immobili. Si stima che la crescita  del valore mediamente sia del + 4,25 %. La Regione Lombardia stanzierà 1,1 milioni di euro per la posa della fibra ottica entro la metà del 2013 (per i dettagli vedi anche  http://www.btboresette.com/?s=Brianza+Speed+net&x=0&y=0) mentre la Camera di commercio di Monza e Brianza mette a disposizione oltre 80.000 Euro per i primi abbonati. In queste prime settimane dopo l’accordo in cui già 160 aziende hanno manifestato il loro interesse, si è assistito anche a un incremento immobiliare  di immobili ad uso industriale o direzionali che si attesta sui 4,25 punti percentuali. (Fonte: Elaborazione dell’Osservatorio dell’immobiliare e del territorio della Camera di commercio di Monza e Brianza-FIMAA Milano Monza e Brianza). Un salto in avanti significativo, soprattutto se si tiene conto che negli ultimi 90 giorni, il prezzo medio a metro quadro, dedotto dagli annunci di compravendita di appartamenti, uffici e capannoni in provincia di Monza e della Brianza è sostanzialmente invariato (-1,63%) come pure negli ultimi 6 mesi. L’occasione, allora, offerta dal Bando di Regione Lombardia di portare nei comuni di Concorezzo (area industriale) e di Monza (area ex-Singer) l’infrastruttura dell’internet super veloce assume un valore strategico determinante. La BUL ha come ripercussione nell’immediato di rendere più competitive le aziende, perché più rapide nella trasmissione dati, più efficienti e sicure, ma a medio e lungo termine anche il valore dell’immobile stesso avrà un incremento (+4,25%).

Se il numero di aziende che sottoscriverà il servizio sarà di almeno 300 il costo dell’abbonamento mensile per una connettività di minimo 100Mbit/sec sarà di soli 50 euro senza ulteriori costi di allacciamento a carico dell’azienda, quindi con un abbonamento di gran lunga inferiore a quelli che oggi il mercato propone.La Camera di Commercio di Monza e Brianza ha messo a disposizione delle prime 280 aziende che sottoscriveranno l’abbonamento, un voucher di euro 300 per il primo anno, che contribuirà ad abbattere ulteriormente il costo dell’allacciamento. Con questa scelta le aziende si proiettano verso una prospettiva di crescita che diversi studi economici attestano tra 1,5% e il 3%. Se a ciò si aggiunge l’incremento immobiliare, la BUL non può non essere paragonato ad un enzima dello sviluppo industriale.

Share

Lascia un commento

Top