Biolab vince la scommessa vegana
Chiude il 2013 con 5,5 milioni di fatturato (+60%)

Massimo Santinelli lightL’azienda goriziana Biolab fondata da Massimo Santinelli, tra le maggiori del settore dei piatti pronti biologici vegetariani e vegani in Italia, ha chiuso il 2013 con un fatturato di 5,5 milioni e una crescita, rispetto al 2012, di oltre il 60%.Un successo dovuto al maggior numero di persone che tutti i giorni ormai rinunciano alle proteine animali, unito alla scelta di proporre piatti veg pronti, che vengono incontro ai nuovi e più salutari stili di vita, nonché all’effetto volano del Festival Vegetariano, ideato da Biolab – www.biolab-eu.com – la principale manifestazione nazionale dedicata a quella che non è solo una scelta alimentare ma un vero e proprio stile di vita.

Puntare sulla scelta “veg” paga. Lo dimostrano i dati di fatturato di Biolab, azienda con sede a Gorizia fra i principali produttori italiani di cibi pronti biologici per vegetariani e vegani, che in anni di generale contrazione dei consumi alimentari ha conosciuto nel 2013 una crescita del 69%, passando dai 3,290 milioni del 2012 ai 5,5 milioni dell’anno che si è appena chiuso. Un fatturato che, prendendo in considerazione anche il 2011, è più che raddoppiato. Una crescita, quella dell’azienda guidata da Massimo Santinelli, attribuibile alla capacità di intercettare con prodotti innovativi e di qualità l’esigenza crescente da parte del consumatore di poter acquistare dei piatti (meglio se pronti, visto il poco tempo a disposizione) alternativi alla carne.

Lascia un commento

Top