I pesticidi dell’agricoltura? Burocrazia e fisco

Dall’industria alle startup, dal terzo settore alla manifattura. I problemi che gli imprenditori italiani riscontrano sono sempre quelli: burocrazia, fisco e tempi di pagamento. E, da quanto si apprende da un’indagine commissionata da Fieragricola di Verona e condotta da Grs Ricerca e Strategia, questo vale anche per gli agricoltori.

Questa mattina, in occasione della terza edizione del Best Seller Award (tributo alle migliori performance commerciali in Italia nel 2014 nella meccanica agricola), sono stati presentati i dati del reportage, basati su un campione di 1100 agricoltori. Le risposte dati ai questionari confermano che la questione più urgente sono i tempi di incasso: per il 54,5% di costruttori e concessionari intervistati oscilla tra i 90 e i 120 giorni, ma per l’11,6% degli attori della meccanica supera i 150 giorni, elemento che inevitabilmente incide sulle eventuali esposizioni bancarie. E più di una volta su cinque (21,6% dei casi), il pagamento subisce un ritardo superiore ai 60 giorni, rispetto al termine pattuito.

Lo scenario delle immatricolazioni delle macchine agricole nel 2014 ha registrato un’ulteriore frenata rispetto all’anno precedente: i trattori si sono fermati a 18.178 immatricolazioni, con una retromarcia del 4,4% sul 2013. Per le mietitrebbie il crollo è stato ancora maggiore: -29,9% e solo 325 unità vendute; flessione del 3,9% per le trattrici con pianale di carico e del 2,5% i rimorchi. Calcolatrice alla mano, in 10 anni le immatricolazioni sul mercato interno hanno perso il 43%, per quanto le esportazioni abbiano in parte (non del tutto) bilanciato l’affanno delle imprese costruttrici.

Secondo l’indagine commissionata da Fieragricola, che a febbraio 2016 vivrà la 112ª edizione, le speranze per il futuro sono riposte, per il mondo della meccanica, nell’aumento dei redditi delle imprese agricole (22,7%), nella Politica agricola comunitaria (21,3%) e nell’apertura ai nuovi mercati (14,7%).

Trattori Made in Italy

A proposito di speranza, le buone notizie arrivano dai produttori di macchine agricole. Seppur in calo rispetto al 2013, la classifica dei migliori brand nella vendita di trattori parla ancora l’italiano: oltre al colosso New Holland, ai primi posti della classifica dei Best Seller Award 2014 spiccano i marchi Landini, Goldoni, Antonio Carraro e Same.

«Con i Best Seller Award – ha dichiarato Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere –, Fieragricola vuole consegnare un riconoscimento al lavoro e ai risultati delle aziende in cui da sempre crede. Un premio simbolico che si somma alle iniziative concrete che Veronafiere organizza per promuovere il business dei propri espositori in Italia, ma anche all’estero dove saremo presenti in Iran, la prossima settimana e in Marocco, con Médinit│Agro, a marzo».

Lascia un commento

Top