BEM Research pubblica la classifica dei migliori brand online del settore bancario

logo

BEM Research ha pubblicato la classifica dei migliori brand online delle banche. Intesa-SanPaolo in aprile conferma la prima posizione già acquisita a marzo. Unicredit, secondo gruppo bancario per operatività nel mercato italiano, guadagna la medaglia d’argento, confermando la performance del mese di marzo.

Banca dell’Adriatico, società del gruppo Intesa-SanPaolo, conquista la terza posizione entrando per la prima volta nell’indice dei migliori brand online. Subito sotto al podio si attesta Banca Mediolanum che guadagna ben tre posizioni rispetto a marzo 2016. Al quinto posto si piazza Cariparma, società del gruppo francese Crédit Agricole.
Nel complesso la performance online dell’intero settore bancario, calcolato su 19 diversi istituti di credito, ha
mostrato una flessione del 3 per centro rispetto a marzo.

“È importante monitorare la performance sul web delle banche italiane dopo il crack che ha coinvolto quattro istituti domestici alla fine del 2015″, dice Carlo Milani, direttore di BEM Research. “Il modo in cui le banche si presentano su Internet influenza la loro reputazione e nel mutato contesto normativo, in cui i risparmiatori possono incorrere in perdite per effetto del bail-in, la reputazione di una banca è forse l’asset più importante”.

PRONTO ANCHE IL REPORT PER LE ASSICURAZIONI

La classifica dei migliori brand online, prodotta da BEM Research, società che si occupa di ricerche nel campo
dei big data, dell’economia e del marketing online, viene calcolata sulla base di un indice di performance
online, il BEM Rank, elaborato mediante un algoritmo che si fonda su 5 diversi parametri: 1) i termini
maggiormente cercati sul motore di ricerca più utilizzato in Italia, ovvero Google; 2) il grado di visibilità dei siti
web; 3) la velocità di caricamento delle pagine web; 4) la facilità di navigazione all’interno del sito web
(cosiddetta usabilità); 5) il grado di competizione online nel settore in cui l’azienda opera.
E’ stata diffusa anche la classifica sulle compagnie di assicurazione, editoria e news online, energia e altre utilities, grande distribuzione, abbigliamento e accessori, farmaceutica, giocattoli, mezzi di trasporto e mobili e accessori per la casa.

Lascia un commento

Top