BCS Group. Sospende la cassa integrazione e investe

Uffici AbbiategrassoIl Gruppo di Abbiategrasso (Mi) BCS, azienda specializzata nella progettazione e realizzazione di macchine agricole, – www.bcs-ferrari.it – non si arrende al difficile momento dell’economia mondiale e lo fa con impegno e attenzione soprattutto verso i propri dipendenti. Come molte aziende italiane BCS lo scorso marzo aveva richiesto di usufruire della cassa integrazione preventiva messa a disposizione dallo Stato per far fronte alla crisi. A differenza di molte altre realtà però BCS per il 2013 è riuscita a garantire ai propri dipendenti normali condizioni di lavoro per tutti e tre gli stabilimenti italiani: Abbiategrasso, Cusago e Luzzara.

Ing. Fabrizio Castoldi“Siamo orgogliosi di ribadire che per l’inizio del 2013 non abbiamo usufruito e non è nei nostri programmi di utilizzare ore di cassa integrazione, BCS crede e investe nel futuro. L’attenzione verso i propri dipendenti è fondamentale e le scelte di gestione dovrebbero salvaguardare la sicurezza del lavoro per tutti”, spiega Fabrizio Castoldi, presidente di BCS Group “Ogni persona è importante per BCS, per mantenere la qualità e l’affidabilità che caratterizza i nostri prodotti da settant’anni.” Gli sforzi del gruppo si sono rivolti a paesi emergenti ampliando e investendo nell’export. Gli obbiettivi in questione sono di procedere in questa direzione e sviluppare l’internazionalizzazione dei marchi combinando le politiche attraverso l’ampliamento della gamma di prodotti, della rete distributiva e l’apertura di nuovi sedi e uffici.

BCS SpA è una compagnia multinazionale leader nel settore della meccanizzazione. Progetta e costruisce macchine agricole e per manutenzione del verde, rappresentati dai marchi commerciali BCS (fondata nel 1943), Ferrari, Pasquali, e macchine per la produzione di energia elettrica autonoma e per la saldatura mobile, rappresentati dal marchio Mosa. BCS SpA può contare su tre stabilimenti di produzione in Italia (Abbiategrasso, Luzzara e Cusago) tutti certificati ISO 9001, e nel mondo è presente in tutti i continenti con distributori in oltre 100 Paesi e con sei filiali in Spagna, Portogallo, Francia, Germania, India e Cina.

Lascia un commento

Top