Un milione (e un temporary manager) per le pmi milanesi

La Camera di commercio di Milano mette a disposizione delle imprese milanesi un milione di euro attraverso il “bando per l’internazionalizzazione delle MPMI milanesi”. L’obiettivo del bando è favorire e sostenere, attraverso programmi personalizzati, i processi di internazionalizzazione delle Micro e Piccole e Medie imprese milanesi, grazie a una serie di azioni che individuano strategie per i mercati esteri. Il sostegno prevede un contributo fisso a fondo perduto da utilizzare per un pacchetto di servizi erogati da Promos – Azienda speciale per l’internazionalizzazione della Camera di commercio di Milano – a fronte di una spesa minima a carico dell’impresa beneficiaria.

Il bando prevede due misure, rispettivamente da 700mila e 300mila euro.

MISURA 1 – Riguarda servizi specialistici per l’internazionalizzazione e offre alle MPMI milanesi un supporto personalizzato per lo sviluppo e l’implementazione di una strategia, attraverso interventi articolati di affiancamento e consulenza in azienda orientati al risultato in termini di incremento delle vendite e del fatturato. L’intervento prevede anche l’inserimento in azienda di un “temporary export manager” (TEM), identificato da Promos, che coordinerà lo sviluppo delle varie azioni di cui si compone il percorso di internazionalizzazione. Il TEM potrà svolgere sia interventi di coaching in azienda finalizzati al trasferimento di competenze per la costruzione di un ufficio export, sia vere e proprie azioni di tipo commerciale sui mercati internazionali. Sarà inoltre coadiuvato dal network di uffici esteri e di consulenti Promos, presenti nei principali mercati esteri.

MISURA 2 – Propone programmi di accompagnamento verso nuovi mercati Extra-UE (extra “Europa a 28”), in crescita o a grande potenzialità, attraverso percorsi settoriali articolati. Le realtà che verranno monitorate saranno Brasile, Russia, India, Cina, Marocco, Turchia, U.S.A., Nigeria e Angola, Kenya, Iran, Panama e Cuba, EAU, Singapore, Thailandia, Vietnam e Azerbaijan.

TERMINI E SCADENZE – Le richieste di contributo potranno essere presentate, per la Misura 2, dalle 10 del 16 aprile 2015 fino ad esaurimento delle risorse (e comunque entro e non oltre le ore 12 del giorno 28 gennaio 2016). per la Misura 1 dalle ore 10 del giorno 21 aprile 2015 fino ad esaurimento delle risorse (non oltre le ore 12 del 28 gennaio 2016). Le domande di contributo dovranno essere presentate esclusivamente in forma telematica, accedendo al portale http://servizionline.mi.camcom.it/easybando/bando-internazionalizzazione/. Per ogni misura prescelta dovrà essere presentata una singola e diversa domanda.

Per informazioni: http://www.mi.camcom.it/.

I NUMERI DI MILANO – L’export milanese nel 2014 è valso 37 miliardi, mentre è di 57 miliardi il valore dell’import. Questi i due dati elaborati dalla Camera di commercio di Milano sui dati Istat 2014 e 2013. La notizia peggiore è che, su base annua, il valore delle nostre esportazioni si è fermato. Anche per questo motivo la Camera di Commercio ha deciso di intervenire stanziando il milione di euro del bando.

Lascia un commento

Top