Balneari: Mattarella ha firmato il disegno di legge per la riforma

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha firmato il disegno di legge per la riforma delle concessioni balneari, dando il via all’iter parlamentare inerente.

Dopo la firma ora è il momento dell’iter parlamentare. Il Governo avrà sei mesi di tempo per scrivere i decreti attuativi, che porteranno ad evidenze pubbliche, dopo un periodo transitorio, tenuti buoni dal miraggio di ammortizzatori illusori. Domani a Carrara i balneari dovranno prendere decisioni importanti e indifferibili. Balnearia 2017 che si sta svolgendo in questi giorni è un’occasione da non perdere, “dopo sarà tutto più difficile, se non impossibile, con l’estate alle porte”, dicono i rappresentanti dei Balneari della CNA. “Dobbiamo muoverci ora. Se ci premono la continuità e il valore del vostro stabilimento invitiamo tutti a partecipare domani lunedì 20, alle ore 15:00, alla sala Bernini all’assemblea di CNA Balneatori, che siate iscritti o aderenti ad altri sindacati. Per ascoltare, capire e decidere insieme cosa possiamo e dobbiamo fare per superare questo dannato problema. Nel frattempo pensate con la vostra testa. Chi vi racconta che il ddl demanio è stato finalmente varato e sostiene che la riforma che verrà sarà equilibrata, mente, sapendo di mentire. Se non ci muoviamo rapidamente e nel modo giusto per parare il colpo finiremo tutti in mezzo a una strada”. All’appuntamento organizzato da CNA che ha per titolo “Legittimo affidamento, 30 anni di periodo transitorio, continuità aziendale per le attuali imprese” interverranno il senatore Gian Marco Centinaio (Lega Nord), la senatrice Manuela Granaiola (Partito democratico), l’assessore regionale al turismo della Liguria Marco Scajola, il coordinatore nazionale di Cna Balneatori Cristiano Tomei. Nel pomeriggio di martedì 21, alle ore 14.30 Donnedamare organizza l’incontro-dibattito su “L’abolizione del diritto di insistenza e del rinnovo automatico è contraria al diritto europeo e al diritto costituzionale. Pronti i ricorsi”. L’associazione presieduta da Bettina Bolla è impegnata a elaborare un maxi ricorso curato dagli avvocati Roberto Righi ed Ettore Nesi, che al convegno di Carrara daranno tutte le informazioni in merito all’operazione. Tutto parte da un approfondito documento che gli avvocati hanno elaborato il 27 gennaio per commentare l’attuale situazione normativa delle concessioni. Il testo è disponibile qui. Sarà presente in fiera anche la Società Nazionale di Salvamento: potrà essere l’occasione per fare chiarezza anche sulle nuove disposizioni di legge (che dovrebbero entrare in vigore, salvo proroghe, il prossimo anno) in merito al rilascio del brevetto di bagnino. Fonte: MondoBalneare.com

Lascia un commento

Top