Aton inaugura l’headquarter di Modena

aton

Il nuovo stabilimento di Aton di Modena ospita gli uffici direzionali, il dipartimento ricerca e sviluppo e le linee di assemblaggio del prodotto. Investiti oltre 3 mln di euro solo nel settore R&S. In corso di finalizzazione accordi con un primario gruppo giapponese per commercializzare i prodotti Aton nel sud est asiatico.

Aton Storage, azienda italiana attiva nello sviluppo di sistemi innovativi di accumulo di energia elettrica da fonti rinnovabili, ha inaugurato il nuovo headquarter a Spilamberto, in provincia di Modena, alla presenza del Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, Fabio Franceschini, Sindaco di Castelvetro, l’Onorevole Matteo Richetti. La nuova sede ospita il reparto ricerche e sviluppo e il laboratorio test, oltre alle linee di assemblaggio finale del prodotto e quelle relative alle verifiche post produzione. All’interno dello stabilimento, dove si trovano anche gli uffici direzionali, sono realizzati gli accumulatori di energia da fonte fotovoltaica Ston e Ra.Store.

“Vogliamo portare un contributo allo sviluppo di tecnologie che consentono di utilizzare al meglio le energie rinnovabili con l’obiettivo di rendere le famiglie più indipendenti sotto un profilo energetico e ottenere risparmi economici notevoli nonché benefici in termini di sostenibilità ambientale. Siamo nati solo due anni fa e subito la sfida che si è posta dinanzi a noi è stata quella di riuscire a entrare in un settore in cui sono già presenti colossi multinazionali”, dice Aldo Balugani, cofondatore di Aton Storage.”Ritenuto che l’esperienza dei nostri ingegneri, la capacità di innovazione, il nostro modo di fare impresa e il nostro territorio possono essere gli elementi vincenti per dare vita a un progetto ambizioso. Siamo appena agli inizi ma siamo già tra le prime aziende nel mercato. Solo nel 2015, primo anno di attività, abbiamo venduto oltre 1.000 impianti, un riscontro di mercato eccezionale, che ci ha consentito di realizzare un fatturato di circa 2,2 milioni di euro che quest’anno prevediamo di raddoppiare con una stima per il 2017 di ulteriore crescita. Ci stiamo guardando intorno all’estero dove riscontriamo grande apprezzamento per la nostra tecnologia. In questi giorni stiamo finalizzando un accordo con un primario gruppo giapponese e commercializzare i nostri prodotti nel sud est asiatico, dove peraltro siamo già presenti come fornitore di Mitsubishi Electric. Sono inoltre in fase avanzata contatti per accordi con importanti player in Spagna e Francia. Oggi inauguriamo la nuova sede centrale e al tempo stesso inauguriamo il futuro di un’azienda italiana di grande profilo tecnologico in un settore – quello delle tecnologie per il migliore utilizzo delle energie rinnovabili – caratterizzato da alti tassi di crescita e che siamo convinti porterà importanti benefici alle famiglie e all’ambiente”.

Attualmente la Aton occupa 46 dipendenti in tre stabilimenti, uno in provincia di Bologna, l’altro in provincia di Reggio Emilia e l’headquarter a Spilamberto di Modena, dove si trovano i laboratori R&S, il laboratorio dei test e le linee di assemblaggio del prodotto di test post produzione.

Lascia un commento

Top