Mail Boxes Etc a caccia di giovani imprenditori

Mail Boxes Etc. va nuovamente a caccia di giovani imprenditori in Italia, riproponendo una campagna di incentivi rivolta agli under 30 (o disoccupati) che vogliano entrare nel mondo del franchising dell’azienda californiana.
L’iniziativa, che durerà fino al 31 luglio 2015, consiste in un’agevolazione economica per chi vuole aprire un centro MBE: l’incentivo consiste in una riduzione del 30% dell’intera fee (o canone d’ingresso). In caso di società, per poter usufruire della facilitazione occorre che almeno la metà numerica dei soci che detiene una quota minima del 50% possegga il requisito richiesto.

Per entrare a far parte della rete MBE non è richiesta una particolare esperienza. L’azienda richiede intraprendenza, entusiasmo, cultura del servizio, predisposizione alla vendita e all’autoimprenditorialità.

“L’obiettivo di questa iniziativa, già sperimentata con successo nel 2014, è agevolare giovani e disoccupati a entrare o a tornare nel mercato del lavoro, con un’attività imprenditoriale autonoma. Pensiamo che sia un contributo concreto alla ripresa del Paese e un’opportunità professionale per molte persone che si trovano in un momento di difficoltà”, ha afferma Fabrizio Mantovani, retail network development director di MBE Italia.

Anche per merito di queste campagne, Mail Boxes Etc.in Italia conta più di 550 affiliati e dà lavoro a oltre un migliaio di persone.
Garanzie arrivano anche dal settore: il franchising, infatti, ha generato in Italia nel 2013 un giro d’affari di oltre 23 miliardi, con una crescita dell’1% su base annua (dati Assofranchising).
In totale, sul suolo nazionale esistono oltre 51 mila negozi, per un totale di addetti di 187 mila unità.

Per maggiori informazioni, è possibile visitare il sito dell’azienda

Lascia un commento

Top