Apulia National Film Fund per il cinema e la Tv

L’Apulia National Film Fund sosterrà cinque lungometraggi, tre documentari, una serie Tv, due cortometraggi e un videoclip per un investimento totale di 375.500 euro. Il CdA della Fondazione Apulia Film Commission, ha vagliato i 30 progetti filmici presentati per la terza tranche 2012 del proprio Apulia National Film Fund (fondo per le produzioni cinematografiche da realizzarsi in Puglia). Di questi hanno ottenuto il contributo dodici produzioni: 5 lungometraggi, tre documentari, una serie tv, due cortometraggi e un videoclip per un investimento totale pari a 375.500mila euro.

 Un’apposita commissione, attraverso i finanziamenti dei Fondi Fesr, ha inoltre finanziato, tra le 20 domande pervenute, sei lungometraggi e un cortometraggio i cui contributi economici sono indirizzati ad Apulia Hospitality Fund (fondi per l’ospitalità) per un investimento totale pari a 200mila euro.

L’ Apulia Film Commission è una fondazione sorta nel 2007 con l’obiettivo di attrarre le produzioni audiovisive grazie alla competitività dei servizi, alla professionalità delle maestranze e all’abbattimento dei costi di trasferta, cast, troupe e location scouting del territorio. Apulia Film Commission supporta e coordina l’intera filiera cinematografica e audiovisiva attraverso tre fondi di finanziamento, Apulia National Film Fund, Apulia International Film Fund e Bando di Ospitalità per un fondo di due milioni di euro.La Fondazione Apulia Film Commission annovera tra i soci 26 tra Province e Comuni pugliesi. Sono quasi duecento le produzioni ospitate in Puglia dal 2008 ad oggi.

Le produzioni finanziate e sostenute dall’Apulia Film Commission:

Lungometraggi: “La terra dei santi” di Fernando Muraca – nella foto –  (Lux Video), erogati 80mila euro per 36 giorni di girato tra Deliceto, Foggia e Gallipoli. “Sdramma” di Gianni Ciardo (Nikolaus Production), ottiene 15mila euro e sarà girato in 32 giorni tra Bari, Triggiano, Gallipoli, Mola di Bari e Molfetta. “Noi siamo Francesco” di Guendalina Zampagni (Arancia Cinema), ottiene un finanziamento di 65mila euro per 30 giorni a Bari. “L’uomo che inventava la vita” di Alberto Bennati (Minerva Pictures), si assicura un finanziamento di 50mila euro per 30 giorni tra Manfredonia, Isola di San Domino e Foggia. Infine, a “L’età dell’oro” di Emanuela Piovano (Kitchenfilm) vanno 40mila euro per 24 giorni da girare a Otranto.

Tre sono i documentari finanziati a iniziare da “C’erano i briganti” di Francesco De Tommasi (The Bull), che ottiene 8mila euro e verrà girato per 14 giorni tra Rignano garganico, Martina Franca, Noci e Castellana Grotte; “Non cresce l’erba” di Mario Bucci (Dinamo Film), 15mila euro e si girerà tra Bari, Bitonto, Lecce e Foggia; “Buongiorno Taranto” di Paolo Pisanelli (Big Sur), 20mila euro da girare in 15 giorni tra Taranto, Massafra, Statte e San Giorgio Jonico.

Due invece, i cortometraggi che hanno ottenuto il contributo: “Piume” di Adriano Giotti (Diero), 10mila euro per 6 giorni tra Corato, Bari e Trani; “Ex Aequo” di Eleonora Pariante (E-Motion), 10mila euro per 5 giorni da girare a Porto Cesario e dintorni.

Finanziati, inoltre, la serie tv di animazione “La guerra di bum bum” di Maurizio Forestieri (coproduzione Graphilm e Rai Fiction) con cinquantamila euro e il videoclip “Nu te fermare” del Canzoniere Grecanico Salentino diretto da Edoardo Winspeare, con 2.500 euro.

Altri progetti filmici sono stati finanziati per l’ospitalità ad iniziare dai lungometraggi: “Third Person” (Corsan Film) di Paul Edward Haggis, premio oscar per la miglior sceneggiatura originale del film “Crash – contatto fisico” e candidato all’oscar per il miglior regista, ottiene un finanziamento di 68.193,00mila euro; “Il bambino che sorrideva sempre” di Kristina Sarkyte (Hyperreality), 36.717,00mila euro; “Gli anni amari” di Andrea Adriatico (Cinemare), 28.840,00mila euro; “Amoreodio” di Cristian Scardigno (Underdog Film), 7.932,00mila euro; “Marina” di Stijn Coninx (Orisa Produzioni), 17.254,00mila euro; “L’età dell’oro” di Emanuela Piovano (Kitchenfilm), 39.414,00mila euro.

Infine, al cortometraggio “Alle corde” di Andrea Simonetti (Overlook Production) sono stati assegnati 1.650,00 euro. 

Come da regolamento, la valutazione consultiva della qualità artistica e della congruità produttiva è stata affidata a due critici cinematografici pugliesi: Vito Santoro e Angela Bianca Saponari. 
La Fondazione Apulia Film Commission comunica, inoltre, che il termine di scadenza della nuova tranche è fissata al 31 gennaio 2013.

 

Lascia un commento

Top