YouPony, la app che rende il corriere sharing

youpony

Quando negli ultimi mesi si parlava di innovazione nelle consegne, la mente correva ai progetti più o meno fattibili annunciati da Amazon, Dhl, Google e Alibaba sull’utilizzo dei droni delivery. Ma un’altra innovazione, questa volta tutta italiana, si sta affacciando sul comparto delle consegne. Si tratta di YouPony, la nuova piattaforma freemium di annunci che aggrega domanda e offerta di spedizioni e consegne locali, nazionali e internazionali, per oggetti di qualunque dimensione.

La app, disponibile su AppStore e GooglePlay, sfrutta i principi della sharing economy con l’obiettivo di riformare la vecchia metodologia logistica rompendo gli schemi tradizionali e introducendo un nuovo modo iperfunzionale di fare consegne: più veloce, più economico, più sicuro e più sostenibile.image004

Il principio di questa applicazione, scaricabile gratuitamente, è semplice: l’obiettivo è quello di mettere in contatto i Senders – coloro che spediscono – in cerca di spedizioni veloci, affidabili e a basso prezzo, con i Pony – coloro che consegnano – disponibili 24 ore al giorno per sette giorni alla settimana grazie agli smartphone.

Come nel caso dio delle altre realtà della sharing economy, anche YouPony fa della flessibilità e dell’inclusività i suoi cavalli di battaglia: chiunque può diventare Sender e prendere accordi in pochi secondi per recapitare un articolo attraverso la ricerca del primo pony disponibile, risparmiando tempo e soldi, eliminando spostamenti inutili e imballaggi opzionali, con la garanzia del prezzo più basso sul mercato. Allo stesso modo, ognuno può iscriversi come Pony: uno studente, un pendolare in cerca di un lavoretto per arrotondare lo stipendio mensile mentre si reca sul posto di lavoro, un frequent traveller che viaggia in Italia o all’estero o un rappresentante di commercio.

Lascia un commento

Top