Aperitivi finanziari: incontri economici con Banca del Fucino

Banca del Fucino

“Aperitivi finanziari”, un ciclo di incontri su argomenti economici prende il via domani 12 luglio presso la sede Private di Banca del Fucino a Milano sul tema “Il passaggio generazionale e il trust”. L’Italia conta 4 milioni di imprese familiari, solo il 50%di queste passa alla seconda generazione e il 15% alla terza. Che fare?

Banca del Fucino, la più antica banca privata romana, indipendente e presieduta dalla quarta generazione dei principi Torlonia, presenta a Milano gli “Aperitivi Finanziari”, un ciclo di incontri che si svolgeranno negli spazi della filiale Private di Milano in Via Monte di Pietà 24. Il primo Aperitivo Finanziario si svolgerà domani martedì 12 luglio dalle ore 18,30 e avrà come soggetto “Il passaggio generazionale e il trust”. In Italia sono presenti circa 4 milioni di imprese familiari. Nel 70% dei casi i familiari partecipano alla governance aziendale: tale percentuale sale fino al 76% nelle imprese con meno di 20 milioni di euro di fatturato. Inoltre ogni anno 80.000 imprenditori italiani sono coinvolti nel passaggio generazionale. Secondo i dati elaborati dall’Università Cattolica di Milano tuttavia, in Italia solo il 50% delle imprese passa alla seconda generazione e solo il 15 % passa alla terza. Con lo scopo di approfondire il tema, la Banca del Fucino ha invitato come relatore Stefano Curzio, dottore commercialista, presidente del consiglio di amministrazione di Private Trust Company ed esperto di pianificazione patrimoniale e trust, autore del libro “Tutela del patrimonio e trust”.

“Lo sopo di questi incontri è quello di creare per i nostri clienti un momento di confronto informale sui grandi temi finanziari relativi alla gestione dei patrimoni, invitando di volta in volta alcuni dei principali esperti del settore. Dopo la tutela del patrimonio e il trust, oggetto di questo primo incontro, il calendario dei prossimi appuntamenti prevede un focus sulle obbligazioni subordinate, gli investimenti socialmente responsabili e l’arte come alternative asset”, ha spiegato Carletto Biolcati, responsabile del Team di Portfolio Advisory di Banca del Fucino che può contare su di una rete di 32 filiali, di cui due a Roma e una a Milano interamente dedicate alla clientela private.

Lascia un commento

Top