Didattica 2.0: nelle scuole arriva l’animatore digitale

didattica 2.0

Da oggi l’innovazione digitale entra nelle cartelle degli studenti italiani. Come annunciato dal Miur e ribadito all’Italian Digital Day, da lunedì 23 novembre i dirigenti scolastici dovranno individuare un animatore digitale, con lo scopo di lanciare un nuovo patto con il Paese nel nome della tecnologia e dell’innovazione, anche in campo scolastico.

La digitalizzazione della scuola è un progetto a cui Applix, società specializzata in soluzioni mobile per aziende, editori e istituzioni, sta lavorando da oltre un anno attraverso la creazione della business unit dedicata al mondo della scuola e dell’apprendimento digitale, Applix Education, e all’acquisizione della piattaforma bSmart.it, vero e proprio hub di contenuti e servizi digitali utilizzata già da 250.000 insegnanti e studenti.

Grazie a bSmart.it è possibile accedere gratuitamente a una ricca proposta di contenuti multimediali, libri digitali, strumenti di lavoro per insegnare, per apprendere e per valorizzare la didattica (nell’area insegnanti) o l’apprendimento (nell’area studenti) in modo semplice ed efficace.

I libri di testo sono consultabili ovunque tramite l’app My bSmart scaricati nella libreria personale, su computer e tablet. È possibile scegliere se scaricare un’opera integralmente oppure parzialmente, selezionando i capitoli di interesse. Nella libreria delle risorse è presente una ricca collezione di contenuti digitali: riferimenti a contenuti gratuiti disponibili in rete, selezionati da bSmart, e una ricca proposta di contenuti extra associati ai libri di testo. Questi sono alcuni esempi dei contenuti disponibili: esercizi interattivi con autocorrezione, registrazioni audio, video, karaoke per imparare le lingue, animazioni, simulazioni, immagini e gallerie, cartine geografiche, linee del tempo e tanto altro. Tutto ciò che viene prodotto (a casa, a scuola, individualmente o in gruppi di lavoro) può essere aggiunto al libro. È possibile inoltre aggiungere sulle pagine un collegamento a fonti di informazione qualificate: un’immagine o una galleria, un video ma anche la pagina web di un quotidiano, di un museo o di un ente di formazione.

E fra pochi giorni bSmart si arricchirà di un ulteriore servizio rivolto a tutti gli studenti italiani: bSmart Tutors. Le tradizionali ripetizioni si evolvono in un sistema in cui studenti e insegnanti interagiscono online in tempo reale sia per lezioni programmate sia per un affiancamento personalizzato durante il processo stesso dell’apprendimento individuale. Lo studente potrà trovare già online un tutor pronto ad affiancarlo anche per una breve sessione di lavoro proprio nel momento in cui il bisogno si manifesta. E tutti i tutor sono qualificati e selezionati da bSmart attraverso un processo di selezione che ne certifica la competenza.

“L’obiettivo è quello di cambiare il panorama digitale della scuola italiana investendo nello sviluppo di un sistema educativo completo che raccolga in un unico ambiente tutti gli strumenti necessari per lo studio e la didattica 2.0.”, ha affermato Emanuele Putignano, Ceo di Applix Education. “Ed è proprio quello che Applix Education sta realizzando attraverso la piattaforma bSmart.it, un ecosistema educativo a 360° con contenuti adatti a ogni fase dell’attività scolastica, dall’acquisto del libro di testo al suo arricchimento per creare mappe concettuali e lezioni, all’offerta di corsi di approfondimento o recupero nel dopo scuola, tutto in formato digitale”.

Lascia un commento

Top