Andrea Veca, ceo Achab ci spiega come è nato il suo progetto

andrea_veca

Achab è il distributore italiano specializzato nello scouting e nell’introduzione in Italia di soluzioni It a supporto delle Pmi, dedicate agli operatori del mondo ICT (VAR, ISV, MSP).

Obiettivo dell’azienda è creare infrastrutture It semplici e ad alte prestazioni, in grado di far fronte all’attuale complessità del panorama It e migliorare la qualità delle soluzioni, nonché il rapporto tra clienti finali e rivenditori. L’offerta di Achab risponde efficacemente a tutte le principali esigenze delle aziende: messaggistica, connettività, sicurezza, gestione della rete e backup, disaster recovery. Sul mercato italiano, la società collabora con una rete di oltre 1600 rivenditori qualificati, in grado di rispondere a ogni esigenza degli utilizzatori finali, dalla consulenza di prevendita fino alla consegna della soluzione chiavi in mano, dalla formazione alla manutenzione. Iniziative costanti, programmi ad hoc e sessioni di formazione dedicati supportano e consolidano la partnership di Achab con i propri rivenditori. Achab ha sede unica a Milano e impiega 26 persone. Attualmente, sono oltre 25.000 le piccole e medie aziende italiane che utilizzano i prodotti distribuiti da Achab.

Abbiamo rivolto alcune domande a Andrea Veca, ceo  Achab e ideatore del progetto, per farci raccontare il podcast come storia di successo dei nuovi strumenti aziendali.

Domanda. Come nasce l’iniziativa, quali sono state le motivazioni di base?
Risposta. Il podcast RadioAchab nasce per rispondere a due grandi necessità dei professionisti It. La prima è il bisogno di aggiornarsi e di recuperare informazioni e la seconda è di ottimizzare il poco tempo a disposizione. Con RadioAchab vogliamo fornire agli ascoltatori contenuti di valore, valore che può esprimersi facendo risparmiare sul modo in cui si lavora o che aiuti a cogliere delle opportunità del settore.
In un momento in cui approfondire un argomento diventa quasi un lusso, RadioAchab consente di farlo e nel contempo di “salvare il tempo”. Per RadioAchab abbiamo scelta la formula del podcast poiché è un mezzo di comunicazione che consente di guadagnare tempo: il podcast può essere fruito in qualsiasi momento, anche mentre si è impegnati in altre attività.

D. A chi si rivolge e come è composto il target?
R. RadioAchab è dedicata a tutti coloro che si occupano di It: fornitori di servizi It, liberi professionisti, gestori di infrastrutture It delle Pmi appassionati e chi ha necessità di rimanere sempre informato su tematiche It ma ha poco tempo per farlo.

D. Con quali servizi?
R. RadioAchab offre informazioni e contenuti di interesse e di utilità per gli ascoltatori su tutto ciò che riguarda il mondo It, il suo valore si deve soprattutto agli ospiti che approfondiscono periodicamente i temi It più attuali. I contributor di RadioAchab sono esperti esterni all’azienda provenienti da diversi settori: avvocati, professionisti del marketing, imprenditori e giornalisti che lavorano sulle tematiche It. Ad esempio, recentemente abbiamo avuto come ospite l’avvocato Alessandra Bisi che ha affrontato l’argomento del ransomware dal punto di vista legale.
Il nostro obiettivo con RadioAchab è fornire uno scenario a 360 gradi sul mondo It e lo spegnimento della prima candelina, con più di 8 mila ascolti e oltre 50 episodi registrati, ci fa pensare che stiamo andando nella giusta direzione, anche grazie a tutte le persone che accettano di volta in volta di essere intervistate dando vita a contenuti di grande valore.

 

Lascia un commento

Top