Alimentare, export in crescita

Un momento della vendemmia negli scavi di Pompei, con le uve coltivate secondo le usanze degli antichi romani dalla casa vinicola Mastroberardino. Quest' anno il vigneto scelto per la vendemmia è stato quello della Casa della Nave Europa, 22 Ottobre 2014. ANSA/CESARE ABBATE/

Dal 2007 a oggi la produzione dell’industria alimentare ha perso 3 punti percentuali, a fronte dei 24 punti lasciati sul campo dall’industria italiana nel suo complesso. E il suo export è cresciuto del 49,5% contro il +9,9% di tutto il manifatturiero. Sono dati emersi dall’assemblea di Federalimentare tenuta all’Expo secondo i quali anche i livelli occupazionali hanno tenuto, registrando un calo di sole 20mila unità, mentre il Paese ha perso un totale di 927mila posti di lavoro.

Lascia un commento

Top