Agroalimentare, meccanica e nuove tecnologie
opportunità di business in Bulgaria

Copertina-BulgariaMercoledì 14 maggio alle ore 9,30 alla Camera di Commercio Milano – Palazzo Turati, Sala Consiglio – via Meravigli, 9 Diacron Group – www.diacron.eu – interverrà all’incontro Agroalimentare, meccanica e nuove tecnologie: le opportunità di business in Bulgaria promosso da Promos-Camera di Commercio di Milano, Fondazione EMDC (Euro-Med Development Center for Micro, Small and Medium Enterprises), Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e AICE-Associazione Italiana Commercio estero in collaborazione con Assolombarda, ISPI – Istituto per gli Studi di Politica Internazionale.Macchine utensili, prodotti dell’industria agroalimentare e high tech: queste le principali voci della bilancia commerciale tra la Bulgaria e l’Italia, che si conferma terzo partner commerciale, dopo Germania e Russia, con un ruolo da protagonista nei rapporti economici bilaterali consolidati a circa 4 miliardi di euro e un volume di investimenti registrati in questo Paese che ammonta a 1.403 milioni.

Il gruppo Diacron, società di consulenza contabile e fiscale internazionale da anni operante a Sofia a fianco delle aziende italiane, è stato chiamato a illustrare gli aspetti inerenti il sistema fiscale e tributario al Country Presentation dedicato alla Bulgaria. Alla tavola rotonda, alla quale parteciperanno esponenti istituzionali dei due Paesi, verranno presentate le opportunità economiche e gli incentivi per le aziende italiane intenzionate a sviluppare il proprio business in questo Paese, che dal suo ingresso nella UE nel 2007 ha avviato ingenti programmi di rinnovamento delineandosi sempre più come terra di cerniera tra Europa ed Asia.

Dopo gli interventi dei relatori gli imprenditori italiani avranno la possibilità di fissare incontri bilaterali con i rappresentanti della delegazione bulgara. “La flat tax, l’imposta unica per le persone fisiche al 10% varata nel 2008 in sostituzione del sistema di tassazione progressivo sulla base imponibile, ha contribuito all’aumento degli investimenti stranieri in questo Paese insieme ad una serie di altri fattori, tra i quali un mercato dei consumi in crescita, una forza lavoro dotata di una buona preparazione tecnica associata ad un costo orario tra i più bassi d’Europa, una burocrazia sempre più snella, una posizione geografica molto favorevole al centro di un’area dinamica come quella balcanica e al crocevia tra Oriente e Occidente”, spiega Petya Zheleva, consulente Diacron a Sofia che al seminario di Promos terrà un intervento dal titolo “Il panorama del diritto societario e aspetti fiscali in Bulgaria”.

L’esperienza sul campo dei consulenti del gruppo Diacron a Sofia è stata raccolta in una serie di pubblicazioni in formato ebook. Tra i principali titoli, “Come fare affari in Bulgaria”, che sullo schema delle 100 domande e 100 risposte fornisce una dettagliata descrizione della realtà culturale ed economica bulgara, con le informazioni tecniche indispensabili per iniziare il proprio business, e “Bulgaria. La tassazione per gli espatriati”, dedicata alla posizione fiscale dei nostri connazionali che si trovano per lavoro in questo Paese.

Fondato nel 1995, il gruppo Diacron è una società di consulenza internazionale che offre servizi di natura fiscale, contabile e di revisione. Oltre a uffici di rappresentanza in Italia ha sedi operative localizzate in Bulgaria, Cina, Emirati Arabi, Hong Kong, Regno Unito, Svizzera e Turchia. Il gruppo opera anche come casa editrice con il marchio Diacron Press che pubblica testi incentrati su temi di business internazionale, saggistica, geopolitica, paesi emergenti, globalizzazione finanziaria, manualistica fiscale.

Lascia un commento

Top