Aeroporti di Roma sceglie XPO logistics. Intervista a Ube Gaspari

xpo

Aeroporti di Roma (ADR), società di gestione del sistema aeroportuale di Roma Fiumicino e Ciampino, e XPO Logistics, provider mondiale della logistica,  hanno lanciato la prima struttura logistica in Italia in grado di razionalizzare la gestione della merce in un unico processo: a partire dal consolidamento della merce in entrata fino alla selezione, stoccaggio, prelievo e consegna negli esercizi commerciali all’interno dell’aeroporto.

Si tratta di un progetto all’avanguardia, in fase di startup a Fiumicino, già sperimentato con successo da XPO Logistics negli aeroporti inglesi di Manchester e London Stansted, studiato per semplificare la gestione della logistica e ridurre il traffico degli operatori presenti all’interno delle aree aeroportuali e allo stesso tempo mantenendo alti gli standard di sicurezza. Per lo svolgimento di tale attività, XPO Logistics si avvale di un unico magazzino all’interno dell’aeroporto per lo stoccaggio della merce a diverse temperature (Consolidation Center). Le merci, dopo essere state sottoposte ad un processo di screening, in accordo alle norme vigenti in tema di sicurezza aeroportuale, vengono smistate per lo stoccaggio. Dal Consolidation Center i mezzi XPO Logistics si muovono per servire i 9 punti di accesso dei terminal (Consolidation Points), dove il personale XPO Logistics consegna direttamente le merci ai singoli negozi all’interno dei terminal. Tale processo viene eseguito con le stesse modalità in maniera inversa in caso di resi da parte dei punti vendita. Infine, grazie alla flessibilità offerta dalla nuova soluzione di XPO Logistics, i punti vendita possono ora ricevere la merce, a seconda delle proprie esigenze e con tempistiche prestabilite. Abbiamo rivolto alcune domande all’amministratore delegato di XPO Logistics in Italia, Ube Gaspariube-gaspari

Domanda. Quali sono state le esigenze che hanno portato alla realizzazione di questo progetto?

Risposta. “L’aeroporto di Fiumicino è tra gli aeroporti più grandi d’Italia e, in quanto tale, si presta a essere un modello anche per gli altri aeroporti del Paese. In un contesto delicato come quello di un aeroporto la sicurezza e il controllo qualità rappresentano sicuramente due aspetti da non sottovalutare. Per questo XPO Logistics si è offerta come unico operatore logistico per gestire la merce in entrata e in uscita dall’aeroporto, studiando un progetto ad hoc per Aeroporti di Roma e primo nel suo genere in Italia. Tra i vantaggi di questo tipo di gestione integrata c’è la riduzione del traffico degli operatori che consegnano e ritirano la merce destinata e proveniente dai diversi esercizi commerciali presenti nei Terminal contribuendo a rendere l’area più sicura”,

D. Quali saranno gli sviluppi futuri?

R. “La complessità di questa tipologia di progetto richiede un monitoraggio costante di tutto il processo. Per tale motivo insieme ad ADR abbiamo stabilito dei parametri da tenere sotto controllo per consentirci di poter migliorare di volta in volta i servizi che offriamo e di garantire una prestazione sempre più mirata alle specifiche esigenze del cliente. In pochi mesi, grazie a questo servizio, abbiamo visto aumentare il numero dei punti vendita all’interno dell’aeroporto che hanno deciso di usufruirne e che ad oggi sono oltre 150. Crediamo molto nella validità di questo progetto e speriamo che l’impegno di XPO Logistics sia sempre di più in grado di supportare le prospettive di business del nostro cliente”.

All’interno dell’area aeroportuale, operano 27 dipendenti XPO Logistics, tra personale di ufficio, magazzino e autisti che servono, con il supporto di un software realizzato ad hoc da XPO, oltre 150 esercizi commerciali presenti in Aeroporto, movimentando diverse tipologie di prodotti: dal food & beverage, a prodotti per l’igiene personale, giocattoli, moda, giornali, prodotti tecnologici e molto altro. La società è uno dei primi dieci provider mondiali di soluzioni per la supply chain, con un’offerta rivolta alle imprese in tutto il mondo. Dispone di 42 siti in Italia e 2 nella Svizzera Italiana, con circa 700.000 m2 di area di deposito per la logistica contrattuale e 3.000 dipendenti diretti ed indiretti. La società offre soluzioni per la logistica, inclusa la gestione dell’eCommerce, servizi e depositi doganali, il trasporto e il global forwarding. A livello mondiale l’azienda serve 50 mila clienti in molteplici settori, come food e beverage, retail, tessile e luxury goods, farmaceutico, chimico e high tech. Conta oltre 88.000 dipendenti, operanti in 1.440 sedi in 34 paesi.

Lascia un commento

Top