Almeno in agricoltura, Italia e Francia cooperano

agricoltura

I ministri delle politiche agricole italiano e francese, Maurizio Martina e Stephane Le Foll, hanno firmato una dichiarazione congiunta che chiede agli Stati che stanno lavorando al dossier di Cop 21, l’appuntamento internazionale sul cambiamento climatico che si terrà a fine anno a Parigi, di insistere su azioni e misure per la riduzione dei gas serra in agricoltura e per favorire delle buone pratiche di sostenibilità alimentare in questo campo.

Il documento è stato firmato ieri nel padiglione francese, in occasione della giornata nazionale della Francia a Expo.

Oltre alle dichiarazioni d’intenti, sono stati due i punti concreti toccati dai ministri: la crescita del contenuto in sostanza organica dei suoli del 4 per mille (che aumenterebbe lo stoccaggio del biossido di carbonio e di migliorare la fertilità dei terreni) e la richiesta di destinare parte delle risorse del Fondo Verde e del Fondo d’adattamento al finanziamento degli agricoltori dei paesi del Sud, chiamati nei prossimi anni ad adattarsi al cambiamento climatico.

Lascia un commento

Top