A Imesa un contratto da sette milioni di euro dal Kuwait

Imesa_sede di Jesi (An)

L’azienda del gruppo Schiavoni Imesa fornirà i quadri elettrici di media tensione da 6.6 Kv destinati alla Kuwait National Petroleum Company nell’ambito di un importante intervento di riqualificazione della raffineria di Mina Abdullah.

Un fiore all’occhiello italiano nella produzione di sistemi elettromeccanici ha acquisito una commessa del valore di 7 milioni di euro da Petrofac, primaria società operante a livello mondiale nei servizi per il settore Oil & Gas e con forte presenza negli Emirati Arabi e nell’area del Golfo Persico. La commessa comprende la fornitura di quadri elettrici destinati alla Kuwait National Petroleum Company (Knpc), società statale di raffinazione del Kuwait, nell’ambito di un importante intervento di riqualificazione della raffineria di Mina Abdullah.

COMPLICE LA DISCESA DEL PREZZO DEL PETROLIO

Sergio Schiavoni“Un risultato di rilievo per due ragioni. In primo luogo Imesa acquisisce un cliente molto importante e strategico: Petrofac è una realtà da 20mila persone che si distingue per l’alto profilo tecnico e che si sta imponendo in un mercato sempre più selettivo, visto il calo del prezzo del petrolio”, dice il presidente del Gruppo, Sergio Schiavoni. ” Il secondo motivo di soddisfazione è legato al fatto di essere stati scelti nell’ambito di un progetto ad alto contenuto tecnologico, il Clean Fuel Project, che consentirà al Kuwait di modernizzare i propri impianti di raffinazione”.

PARAMETRI MOLTO ESIGENTI PER ENTRALE NELLA LISTA DELLA KNPC

L’elevata specializzazione dei suoi prodotti ha consentito all’azienda italiana di prevalere su un gruppo di imprese concorrenti qualificate, con sede operativa per la gran parte nell’area del Golfo. Imesa era già inclusa nella vendor list della Knpc, che seleziona i suoi fornitori secondo parametri molto esigenti, ma ad incidere come fattore vincente è stata in particolare la capacità dell’azienda di soddisfare i livelli di certificazione richiesti e di garantire rapidi tempi di consegna. La fornitura si articola nel dettaglio in 33 quadri di media tensione da 6.6 Kv per un totale di 450 scomparti; i quadri sono a tenuta d’arco interno, offrono completa sicurezza anche per chi si trova a operare sul quadro o nelle immediate vicinanze. La commessa comprende anche l’assistenza per la messa in servizio, con l’attivazione di un service point in Kuwait per fornire al cliente un supporto ottimale.

Questo nuovo successo di Imesa si inquadra nella fase di espansione che l’azienda sta attraversando in Medio Oriente. Dal 2006 Imesa presidia quest’area attraverso la sua società operativa Tecnosistemi e punta ad ampliare la propria presenza in modo sempre più capillare e stabile.

Lascia un commento

Top