750mila cinesi per Expo 2015 con Boya Investment Consulting e Alessandro Rosso Group

b8e85609d41814b5824702750.000 visitatori cinesi arriveranno in Italia con i pacchetti turistici dedicati ad Expo Milano 2015 realizzati da Alessandro Rosso Group in collaborazione con la società cinese Boya Investment Consulting. L’obiettivo finale è quello di portare un milione di cinesi attraverso un lavoro di squadra che ha visto fianco a fianco Expo 2015 S.p.A. e il suo authorized reseller.A un anno dall’inizio dell’evento, Alessandro Rosso Group, rivenditore autorizzato a vendere pacchetti inclusivi di biglietto d’ingresso a Expo Milano 2015 ha potuto raggiungere questo risultato, grazie al supporto di Boya Investment Consulting, società cinese collegata ai maggiori tour operator cinesi e legata al Governo per l’internazionalizzazione del commercio e dell’industria, del turismo e della società. “Expo Milano 2015 è un’importante occasione per l’Europa intera, un segnale concreto dell’attrattività turistica che la manifestazione ha in tutto il mondo. Collaborare con i protagonisti di Expo Milano 2015 al fine di portare in Italia nei 184 giorni dedicati all’Esposizione Universale oltre 750.000 persone dalla Cina mi fa capire quanto potenziale abbia il nostro Paese”,  ha detto Alessandro Rosso, presidente di Alessandro Rosso Group, appena rientrato dalla Cina.

“Il nostro obiettivo è portare a Expo Milano 2015 oltre 20 milioni di persone, di cui 6-8 milioni dall’estero. In questo contesto, raccogliere il consenso del pubblico cinese è determinante per la buona riuscita della manifestazione che stiamo preparando. Con le agenzie e gli operatori che hanno scelto di accompagnarci in questa avventura stiamo pianificando strategie per coinvolgere il maggior numero di visitatori possibile. L’Esposizione Universale un’occasione unica di incontro e di stimolante confronto sui temi dell’alimentazione e della sostenibilità a livello internazionale. In questo senso l’accordo con Alessandro Rosso Group rappresenta un importante contributo per lo sviluppo del mercato Cinese”, ha commentato Piero Galli, direttore generale divisione gestione evento di Expo 2015.

Lascia un commento

Top