Incentive e loyalty marketing: IMA a congresso il 5 maggio a Villa d’Este

IMA

Per la prima volta IMA Europe (Associazione Europea di incentive marketing) riunisce nel nostro Paese gli operatori di incentive e loyalty marketing giovedì 5 maggio a Villa Erba (Como).

Si tratterà di un’occasione di conoscenza e condivisione delle best practices nel settore degli incentivi e del marketing motivazionale a livello europeo.

In primo piano, le esperienze di employee engagement e le novità in tema di incentive alla forze vendita e al trade, i sistemi di reward e le ultime frontiere del digitale, con presentazione dei casi più innovativi del settore.

Tra i relatori italiani: Carlo Stefanini, Promarsa Italia; Gaetano Giannetto, Epipoli; Giancarlo Giumelli, Giumelli Incentive; Daniela Bruno e Roberto Brioschi, Studio CGP Legale e Tributario. In chiusura di convegno, alle 18, è previsto un cocktail offerto da Amilon, società italiana del Gruppo ECRM, cui è stata affidata l’organizzazione.gift5

Durante l’evento verranno presentati i risultati di una ricerca multicountry realizzata da Target Research sul trend dei cataloghi a premio in 5 Paesi (Italia, UK, Francia, Svizzera, Germania): agli intervistati è stata chiesta, tra l’altro, un’opinione sul gradimento dei premi a catalogo, con particolare focus sulle nuove tipologie di premio, come le gift card, a confronto con i più tradizionali oggetti a catalogo.

“Siamo fieri di essere i promotori in Italia di IMA Europe, un’Associazione cui dobbiamo moltissimo”, afferma Andrea Verri, ceo di Amilon. “Il settore degli incentive e del marketing motivazionale sta evolvendo in maniera molto rapida grazie alla disponibilità di soluzioni sempre più innovative e il digitale sta giocando un ruolo sempre più significativo; ci auguriamo che le aziende italiane che operano in questo settore intuiscano le opportunità offerte dalla Associazione, in primis il networking.”.

Prima della conferenza sarà possibile visitare in esclusiva Villa Erba e ripercorrere le orme di Luchino Visconti, che lì trascorse molte delle sue estati, ricreando nelle scenografie di alcuni suoi celebri capolavori gli ambienti della villa.

Lascia un commento

Top