MCE 4X4: domani Milano si dedica all’innovazione

Banner 300X250

MCE 4X4, nuovo appuntamento dedicato all’innovazione che allarga, per la prima volta, il tema dei trasporti a tutti gli attori del settore con l’obiettivo di capire insieme qual è la strada che porta al futuro della mobilità si terrà domani presso Palazzo Affari ai Giureconsulti di Milano.

Concluso il convegno di apertura le migliori startup del settore si presenteranno davanti al pubblico di MCE 4X4 per raccontare il proprio progetto d’avanguardia e convincere la qualificata giuria presente a decretare il vincitore. A questo scopo Assolombarda e Camera di Commercio di Milano, in collaborazione con Nuvolab, venture accelerator, hanno lanciato la prima call for ideas dedicata alle startup per trovare prodotti, servizi, metodologie, modelli di business innovativi del mondo mobilità. Alla prima edizione della call for ideas hanno partecipato ben 110 progetti, provenienti da tutta Italia e anche dall’estero, e i seguenti sono stati selezionati per partecipare a MCE4x4:Bolt Motion, Byxee, Sia Aerospace, Greenspider, Bircle, eVeryride, MiMoto Smart Mobility, RiparAutOnline, Route220, Underground Power, Zehus, Zemove, Cargopooling, Gocloud, OpenMove, Pony Zero.

L’evento accade nell’ambito della tredicesima edizione della “Mobility Conference Exhibition 2016”: iniziato oggi con il il convegno di apertura a cui hanno partecipato tra gli altri Gianfelice Rocca, Presidente di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza; Carlo Sangalli, Presidente della Camera di Commercio di Milano; Alberto Ribolla, Presidente di Confindustria Lombardia; Roberto Maroni, Presidente di Regione Lombardia; Graziano Delrio, Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti.

PRESENTATO IL MANIFESTO DELLA MOBILITA’ SOSTENIBILE E INTEGRALE

E’ stato presentato il Rapporto dell’Osservatorio Territoriale Infrastrutture (OTI) Nordovest, realizzato da Assolombarda, Confindustria Genova e l’Unione Industriale di Torino. L’indagine, che raccoglie lo stato di avanzamento dei progetti infrastrutturali ritenuti strategici per il territorio, compara nell’edizione di quest’anno la situazione del 2015 con il 2011: anno nel quale è stato tracciato il primo bilancio dell’attività di OTI Nordovest e indicato il 2021 come orizzonte per superare le criticità infrastrutturali che frenano la competitività delle Regioni. Il Rapporto evidenzia la lentezza con la quale sta avanzando la maggior parte delle opere monitorate. Dal 2011, infatti, su 48 opere solo 14 hanno avuto avanzamenti decisivi, 20 hanno fatto passo avanti anche se sotto le attese e 14 sono rimaste sostanzialmente ferme. Se, da un lato, Expo ha dato un contributo positivo ad alcune opere connesse (Brebemi e Tangenziale Est Esterna di Milano); tra le criticità che hanno inciso negativamente emergono, invece, l’inadeguatezza delle risorse finanziarie e le difficoltà dovute alla gestione di nodi progettuali complessi. Nel corso dell’incontro è stato presentato “Il Manifesto della mobilità integrata e sostenibile”. Punto di partenza per promuovere una nuova idea di mobilità su cui avviare il confronto con istituzioni, esperti economici e stakeholder, con l’obiettivo di rilanciare il Nord Italia come luogo di innovazione e sviluppo per costruire la mobilità del futuro.

Lascia un commento

Top